Industria, cala la produzione di ottobre: ai minimi dal 2009

1' di lettura

Secondo l'Istat diminuiscono in modo più accentuato i beni di consumo e l'energia (entrambi -5,3%). I settori caratterizzati dalla crescita più accentuata sono l'attività estrattiva (+13,3%) e la fabbricazione di prodotti farmaceutici di base (+4,6%)

La produzione industriale a ottobre cala dello 0,9% su settembre (dato destagionalizzato) e scende del 4,2% su base annua. Lo rileva l'Istat, aggiungendo che il ribasso tendenziale è il più forte da dicembre 2009.

Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a ottobre 2011, un calo tendenziale per tutti i comparti. Diminuiscono in modo più accentuato i beni di consumo e l'energia (entrambi -5,3%) e, in misura più contenuta, i raggruppamenti dei beni intermedi (-3,8%) e dei beni strumentali (-3%).

Nel confronto tendenziale, i settori dell'industria caratterizzati dalla crescita più accentuata sono: l'attività estrattiva (+13,3%) e la fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+4,6%). I settori che in ottobre registrano le diminuzioni tendenziali più ampie sono: fabbricazione di prodotti chimici (-12,4%), industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-8,0%) e industria del legno, della carta e stampa (-7,5%).

Leggi tutto