Nuovo record del gasolio: un litro a 1,575 euro

1' di lettura

Non si ferma la corsa del diesel, scende invece il prezzo della benzina. E' quanto emerge dalle rilevazioni di Staffetta quotidiana. Il prezzo medio della verde è 1,621 euro

Non si ferma la corsa del gasolio. Secondo le rilevazioni di Staffetta quotidiana il prezzo del diesel è arrivato nei distributori Esso e Eni a 1,575 euro al litro, nuovo record storico.
Scende, invece, il prezzo della benzina. Con il forte calo consecutivo venerdì sui mercati internazionali, sottolinea la Staffetta, ha raggiunto il livello più basso dal febbraio scorso.

Scende il prezzo della verde -
Il prezzo internazionale della verde si è attestato venerdì 18 novembre a 901 dollari la tonnellata (-17), pari a 501 euro per mille litri (-13), quello del gasolio a 1.003 dollari la tonnellata (-6), pari a 624 euro per mille litri (-8). Domenica 20 novembre Eni ha ridotto il prezzo della benzina e alzato quello del gasolio. Il prezzo medio nazionale della benzina Eni è sceso di 1,5 centesimi a 1,613 euro al litro, mentre quello del gasolio è aumentato di 0,5 centesimi a 1,575 euro al litro. Fermo il Gpl a 0,728 euro al litro. Stessa dinamica, ma meno accentuata, per Esso: -0,4 centesimi sulla verde a 1,633 euro al litro per la benzina e +0,5 centesimi sul diesel a 1,575 euro al litro. Si registra inoltre un rialzo sul gasolio per Q8: +0,6 centesimi a 1,574 euro al litro. Sono rimaste ferme le altre compagnie.

Il prezzo medio della benzina è 1,621 euro al litro - Secondo le rilevazioni della Staffetta il prezzo più basso per la benzina è ai distributori Eni (1,613 euro) mentre quello massimo è ai distributori Totalerg (1,635 euro). Il prezzo medio è a 1,621 euro. Per il gasolio il prezzo più basso si trova ai distributori Tamoil (1,559) mentre quello più alto si registra alle pompe Esso e Eni (1,575 euro con un aumento di 0,005 euro). La media è a 1,571 euro.

Leggi tutto