La Bce taglia i tassi, Milano guadagna oltre il 3%

1' di lettura

Nel primo consiglio mensile presieduto da Draghi, l'Eurotower ha stabilito a sorpresa un taglio di 25 punti base dei tassi di riferimento. Il presidente avverte: "Nessuno può costringerci ad acquistare titoli di Stato dei Paesi in difficoltà". VIDEO

Guarda anche :
Polemiche sulle misure anti-crisi
Crisi, dal Consiglio dei ministri nessun decreto
G20, Sarkozy: con Obama intesa sulla tassa delle transazioni

Mario Draghi, al suo primo consiglio direttivo come presidente della Bce, meraviglia i mercati tagliando inaspettatamente i tassi d'interesse e aprendo a nuove riduzioni di fronte al rischio di "moderata recessione". Ma dà anche una strigliata ai governi, Italia in primis, esortandoli a salvarsi da soli, senza contare troppo sulle tasche della Bce, con una "inflessibile determinazione" nel risanare i conti. Buona la reazione dei mercati finanziari, che festeggiano l'inattesa mossa dell'Eurotower chiudendo in terreno positivo. Piazza Affari, la migliore della giornata, guadagna il 3,23%.

Taglio dei tassi - Con una mossa che solo una esigua minoranza di economisti metteva in conto, e una verve che rompe la tradizione un po' ingessata della Banca centrale europea, Draghi ha presieduto il suo primo consiglio ottenendo all'unanimità un taglio dei tassi di un quarto di punto all'1,25%. E ha aperto a nuove riduzioni che potrebbero riportare il costo del denaro, forse già a dicembre, all'1% abbandonato la scorsa primavera.
Il costo del denaro nei 17 paesi della zona Euro scende così a 1,25% dall'1,50%, raggiunto a luglio con una stretta da un quarto di punto percentuale che faceva seguito ad un'analoga mossa ad aprile. Scendono di 25 punti base anche i tassi di depositi e prestiti overnight, rispettivamente a 0,50% e 2,00%.

Draghi: non siamo obbligati a comprare i bond - Nella conferenza stampa seguita al consiglio direttivo, Mario Draghi ha affermato che le prospettive inflazionistiche dell'area euro sono in calo e potrebbero scendere "sotto il 2% nel 2012". Il presidente della Bce ha anche sottolineato che le prospettive di crescita dell'area euro risentono di "incertezza particolarmente alta" e dei "rischi al ribasso che si stanno intensificando".
"Tutti i governi dell'area euro devono mostrare inflessibile determinazione a onorare pienamente la propria firma sovrana" ha detto ancora il presidente della Banca centrale europea, esortando i governi a intraprendere misure aggiuntive ove necessario. A chi gli chiedeva se l'Eurotower non rischiasse di essere obbligata ad acquistare titoli di stato italiani per altro tempo ancora Draghi ha risposto:"Non siamo forzati da nessuno, siamo indipendenti. E' tutto". Sul nostro Paese Draghi ha inoltre osservato: per riportare la fiducia degli investitori nei titoli di Stato i Paesi come l'Italia devono "mettere in ordine le finanze pubbliche" e "fare le riforme strutturali".

Volano i mercati - Borse positive, con Milano a guidare la volata, grazie al taglio a sorpresa dei tassi da parte della Bce e il possibile dietrofront della Grecia sul referendum per le misure di austerità necessarie a mantenere Atene (+2,83%) nell'area dell'euro. Piazza Affari, maglia rosa in Europa, ha concluso con un guadagno del 3,23%, seguita da Francoforte (+2,81%) e Parigi (+2,73%). Rialzi più contenuti per Madrid (+1,61%) e Londra (+1,12%).
La seduta era partita male, con i timori sul salvataggio della Grecia, alla luce dello stop agli aiuti della Ue e dell'Fmi dopo l'annunciato referendum. Tensione alle stelle in mattinata anche sul mercato dei titoli di stato: mentre gli spread dei bond governativi greci rispetto ai Bund tedeschi inanellavano una serie di record negativi, il differenziale dei Btp sui decennali tedeschi ha sfondato la soglia dei 460 punti, sopra il massimo di 459 punti raggiunto martedì 1 novembre.
I nuovi acquisti della Bce hanno poi contribuito a riportare lo spread Btp-Bund sotto i 430 punti base (428 punti a fine giornata) mentre i mercati azionari hanno virato in rialzo sulle voci di dimissioni del premier greco Giorgio Papandreu, in realtà poi smentite.

L'intervento integrale del presidente della Bce


Leggi tutto