Obama: "L'Italia è uno dei nostri maggiori alleati". VIDEO

1' di lettura

Così il presidente Usa in occasione di un evento del Niaf, un'organizzazione italo-americana. E aggiunge: "Lavoreremo insieme al G20 per l'economia". Presente anche Marcegaglia: "Sulle riforme prendiamo esempio dagli Stati Uniti

Guarda anche:
Tutte le foto su Barack Obama
"Obama è l'Anticristo: contestazione a Los Angeles"
Crisi, Obama si mette a lavoro. Su LinkedIn

"Viva l'Italia". Esordisce così Barack Obama, a Washington, alla serata organizzata dal Niaf, una delle più importanti associazioni di cittadini italo-americani. Il presidente Usa, alle prese con la campagna elettorale per le prossime presidenziali, ha detto che "l'Italia è uno dei nostri maggiori alleati" e la "prossima settimana lavoreremo insieme al G20 nell'assumere una serie di decisioni che saranno molto importanti per l'economia globale".

Ma la serata è stata anche l'occasione per scherzare ("non so cucinare bene come molte delle vostre nonne") e ricordare l'importanza del nostro Paese: "Per gli italiani immigrati non è stato sempre facile non sono stati sempre benvenuti. Ma si sono costruiti le loro vite, hanno arricchito la nostra cultura con la loro. E hanno aiutato a mantenere la promessa di questo paese, ovvero che il successo è possibile se si ha voglia di lavorare per raggiungerlo".

A Washington era presente anche il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia che ai microfoni di SkyTG24 (guarda il video in alto) ha spiegato: "In Europa manca ancora un progetto per la crescita, ma non si può andare avanti solo con il risanamento. Anche qui negli Usa, dove in questi giorni ho avuto molti incontri, sono molto colpiti dal fatto che in Europa non si parli mai di crescita". Per il numero uno degli industriali nel fare le riforme "dobbiamo prendere esempio dagli Stati Uniti e premiare sempre il merito".

Leggi tutto