Blackberry, servizi tornati alla normalità

1' di lettura

La canadese Rim, che produce gli smartphone e ne gestisce i server, annuncia che dopo quattro giorni di passione tutti i problemi dovrebbero essere scomparsi. Ma ora si affaccia il rischio risarcimenti. I danni ammonterebbero a oltre 180 milioni di euro

Leggi anche:
Impazza l'Iphone, pagano Rim e Blackberry
Niente iPhone 5, Apple presenta il nuovo 4S

Dopo quasi quattro giorni di tribolazioni i servizi mail ed sms di Blackeberry sono tornati alla normalità. Lo ha annunciato la canadese Rim che produce gli smartphone e che ne gestisce i server per il traffico dati. L'azienda chiede scusa ai propri clienti e annuncia che, dopo tre giorni di disservizi tutti i problemi dovrebbero essre rientrati. Il co-amministratore delegato Mile Lazaridis, sottolinea inoltre che la società è impegnata a lavorare per evitare che un caso del genere si ripeta.

Il timore dell'azienda sono ora le possibili richieste danni che potrebbero arrivare dai provider di tutto il mondo. Nonstante ora il servizio sembri tornato alla piena funzionalità, i danni causati negli ultimi giorni potrebbero ammontare a circa 183 milioni di euro. Il gruppo spagnolo Telefonica ha già comunicato che intende rimborsare i propri clienti e Vodafone britannica dovrebbe seguire a breve. Rimborsi che a cascata finirebbero però per venire richiesti a Rim.

I problemi nel servizio di messaggistica dei Blackberry ha avuto inizio lunedì 10 ottobre, quando diversi clienti hanno registrato serie difficoltà nel servizio. Nei giorni successivi, nonostante la rassicurazioni di Research in Motion i problemi si sono diffusi in tutti i continenti. L'incidente inoltre è accaduto a pochi giorni dal lancio del nuovo Iphone 4S, il principale concorrente di Blackberry.

Il messaggio di scuse del fondatore di Rim e amministratore delegato, Mile Lazardis

Leggi tutto