Blackberry, terzo giorno consecutivo di disservizi

1' di lettura

Gli utenti dello smartphone segnalano ritardi nelle e-mail e problemi di messaggistica in tutto il mondo. E molti operatori di telefonia mobile starebbero valutando se chiedere i danni a Rim

Leggi anche:
Impazza l'Iphone, pagano Rim e Blackberry
Niente iPhone 5, Apple presenta il nuovo 4S

Un servizio a singhiozzo per milioni di titolari di Blackberry in Europa, Medio Oriente, Africa ma anche Nord America, Asia e America Latina. Al terzo giorno consecutivo di disservizi, con ritardi di ore nelle e-mail e problemi nella messaggistica ma nessun blackout completo, Reaserch in Motion è sempre più nell'occhio del ciclone, e questo a 48 ore dal lancio del nuovo iPhone 4S che - secondo gli esperti -, al di là di un design simile al predecessore, presenta miglioramenti sostanziali. I pre-ordini dell'iPhone 4S hanno raggiunto quota 1 milione in un solo giorno. Secondo il Financial Times, la metà dei titolari di BlackBerry nel mondo accusa problemi con le e-mail: si tratterebbe di 30-40 milioni di persone.

I problemi del Blackberry stanno spingendo molti operatori di telefonia mobile a valutare se ci sono i requisiti per poter chiedere risarcimenti a Rim per le perdite di traffico sulle loro reti. Due operatori degli Emirati Arabi Uniti, Emirates Telecommunications e Emirates Integrated Telecommunications, hanno promesso ai loro clienti BlackBerry che saranno compensati per le perdite. Le disfunzioni al servizio sono iniziate il 10 ottobre in Europa e Medio Oriente e si sono poi allargate a macchia d'olio. Il problema pare essere iniziato al data center di Rim a Slough, fuori Londra, e causato da un problema dell'infrastruttura Rim, al quale si è aggiunto un funzionamento non adeguato del servizio di back-up. Rim sta lavorando "giorno e notte" per risolvere il problema - afferma Stephen Bates, managing director Rim in Gran Bretagna - assicurando che la società continuerà a lavorare senza tregua fino a una soluzione. "E' la nostra priorità e stiamo lavorando - spiega Rim in una nota - per riportare il servizio alla normalità".  La società martedì aveva annunciato il ritorno alla normalità dei servizi per poi comunicare che i problemi si erano diffusi oltre l'area Emea e l'India, toccando Argentina, Brasile e Cile.


A differenza degli altri produttori di cellulari e smartphone, i server di Rim gestiscono le e-mail e il traffico messaggi per e dai suoi dispositivi, quindi se la società incontra problemi milioni di utilizzatori possono risentirne. Nel mondo ci sono oltre 70 milioni di utilizzatori BlackBerry. Lo smartphone Rim è stato inizialmente la prima scelta dei professionisti negli Usa e in Canada, ma negli ultimi anni la crescita della società è stata trainata dai mercati fuori dal Nord America, e nell'ultimo trimestre due terzi dei BlackBerry sono stati venduti fuori dal Nord America.
I recenti problemi del BlackBerry arrivano a due giorni dal lancio dell'iPhone 4S e rischiano di aumentare la pressione sui vertici della società, già sommersi da una pioggia di critiche degli azionisti. I titoli Rim, in calo a Wall Street dell'1,35%, hanno perso il 60% da gennaio, con Apple e Google che hanno rafforzato la loro quota di mercato in Nord America e altrove.

Leggi tutto