Merkel-Sarkozy: abbiamo la soluzione per uscire dalla crisi

1' di lettura

Vertice a Berlino tra i due leader che annunciano un pacchetto completo di misure da presentare entro il G20, alla fine di ottobre. Per ricapitalizzare le banche, ha spiegato la cancelliera, "si useranno criteri che vanno bene a tutti i Paesi Ue". VIDEO

Guarda anche:
G20, un fondo per l'euro
I paesi europei: aumenteremo il fondo salva-stati
Merkel: se crolla l'euro crolla l'Europa

Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, a Berlino, assicurano di avere in mano la soluzione alla crisi dell'eurozona. Pronta per fine mese, in un pacchetto completo di misure, da presentare entro il G20. "Sappiamo perfettamente che strada percorrere, solo che ci sono le istituzioni europee, c'è ancora un patto, e i mercati", ha detto il presidente francese, indicando con la soluzione gli ostacoli (guarda il video in alto).

Parigi e Berlino vogliono ricapitalizzare le banche, difenderanno l'euro con tutte le loro forze, e la Grecia è parte dell'Ue, hanno aggiunto, ribadendo il lavoro congiunto e i contatti stretti e costanti con la Troika, proprio mentre l'agenzia di stampa tedesca Dpa ipotizza un possibile taglio del 60% del debito greco.

L'asse franco-tedesco si è mostrato granitico davanti alla stampa mondiale. Anche se con una mezz'ora di ritardo, che ha fatto immaginare un confronto non semplicissimo, dietro le quinte. Certo non hanno fornito dettagli, pur mostrando sicurezza. Merkel e Sarkozy hanno rivendicato - in modi diversi - la difficoltà del momento che sono chiamati a governare, impugnando doti di leadership che avranno un riconoscimento nel tempo.

"In passato ci sono stati visioni e visionari che hanno tralasciato le soluzioni nei dettagli, perciò ci troviamno in questa crisi", ha detto Sarkozy. "Frau Merkel e io dobbiamo prendere delle decisioni, non fare proposte, in una crisi che nessuno ha mai vissuto prima". Le modifiche veloci ai trattati europei che hanno in mente, ha spiegato poi la Merkel, potranno essere motivo di "un po' di orgoglio", quando si rileggerà questo tratto di storia europea. E si farà un confronto con i decenni impiegati per ogni cambiamento che ha conosciuto l'Ue.

Un pacchetto completo di misure per superare la crisi, è l'annuncio di stasera a Berlino, sarà presentato dunque entro fine ottobre, così che l'Europa arrivi con una soluzione condivisa "rapida, globale e duratura" - ha detto Sarkozy - al prossimo G20 a Cannes. "Francia e Germania sono allineate su tutto", ha spiegato ancora il presidente. Per ricapitalizzare le banche, ha aggiunto la cancelliera, "si useranno criteri che vanno bene a tutti i Paesi membri", dopo aver consultato l'organo di vigilanza europeo e il Fondo monetario internazionale.

"Difenderemo l'euro con tutte le nostre forze", ha detto in modo esplicito la cancelliera, ricordando che la scelta della moneta unica ha aperto orizzonti nuovi ai tedeschi (che oggi rispondono ai sondaggi dividendosi sull'ipotesi di un ritorno del marco). Una valuta comune ha bisogno però di fondamenta, la crisi ha dimostrato che queste ancora mancano. Anche per questo, Francia e Germania proporranno delle modifiche dei trattati europei "importanti" ai colleghi degli altri Stati membri, per una maggiore integrazione nella politica finanziaria ed economica.

Tutti i video sulla crisi

Leggi tutto