Apple, accoglienza tiepida per l'iPhone 4s

Tim Cook presenta l'iPhone 4S - Getty Images
1' di lettura

Delusi i fan che si aspettavano il modello “5”, in ribasso le quotazioni dei mercati, perplessi gli esperti. Esordio a ostacoli per il nuovo smartphone di Cupertino. Ecco i pro e i contro del telefonino che arriverà nei negozi il 14 ottobre

Guarda anche:
Niente iPhone 5, Apple presenta il nuovo 4S
Gallery: il nuovo iPhone 4S

di Gabriele De Palma

Tra attese alle stelle e delusioni sempre più diffuse, anche Apple si sta rendendo conto di quanto sia difficile mantenere la leadership nel mercato tecnologico. Nonostante abbia presentato un ottimo smartphone, il nuovo iPhone 4S non ha entusiasmato analisti, opinionisti, il mercato azionario e nemmeno i “fan-boys”, gli utenti più affezionati alla mela morsicata. L'iPhone 4S è decisamente migliore del predecessore, ma le innovazioni non sono state così radicali come si attendevano i più, abituati ad annunci eclatanti e tecnologie rivoluzionarie. La prima uscita di rilievo del nuovo amministratore delegato Tim Cook è stata inoltre all'insegna del linguaggio moderato, senza più quei superlativi e quei termini entusiastici cui ci aveva abituato Steve Jobs. Insomma una parziale delusione se confrontata alle alte aspettative che, questo come altri appuntamenti con la Mela, aveva generato.

Guarda l'inizio della presentazione di iPhone 4S da parte di Tim Cook



I pro - Le recensioni del nuovo dispositivo sono peraltro tutte concordi nel sottolineare i miglioramenti, a partire dal nuovo sistema operativo iOS5 – che sarà possibile installare anche sugli iPad2 – per passare al nuovo obiettivo, più luminoso, della fotovideocamera e all'assistente Siri, con cui si dialoga naturalmente attraverso un ottimo software di riconoscimento vocale.
Passi in avanti anche sul browser Safari che ora visualizza le pagine web a velocità doppia rispetto a prima permettendo anche l'apertura di più pagine contemporaneamente, e progressi nell'autonomia della batteria, tallone d'achille dello smartphone. Finalmente sembra essere stato risolto il problema di ricezione che aveva originato il cosiddetto antenna-gate per l'iPhone4. Una delle migliori recensioni degli upgrade tecnologici è quella dell'editorialista di Business Insider Dan Frommer.

I contro
- "Apple ha perso la propria leadership, il suo servizio di cloud computing è indietro rispetto a quello offerto da Android, le vendite che farà saranno fondate solo sulla fedeltà al brand" dice KC Lu, un analista taiwanese di Gartner. Per David McQueen, di Informa Telecoms and Media, “potrebbe essere il primo vero dispositivo deludente nella storia del marchio”.
Quello che è piaciuto di meno è la mancanza di sviluppo sul design e sulle caratteristiche immediatamente visibili del telefono: innanzitutto molti speravano che il nuovo iPhone avesse almeno uno schermo più grande del precedente.
C'erano ragionevoli aspettative anche per l'implementazione della connessione mobile di quarta generazione, Lte, e del chip per la Near Field Communications che abilita tra l'altro i pagamenti via cellulare, entrambi presenti nei più recenti e sofisticati modelli della famiglia Android.

I concorrenti
– Saranno contenti i concorrenti storici di Apple, come Htc, Samsung e Nokia, che hanno guadagnato un po' di terreno nella rincorsa al mitologico telefono di Cupertino, e sorridono anche i produttori dei sistemi operativi rivali Android e Windows. Alastair Stevenson di International Business Times elenca alcuni modelli che oggi sono superiori come prestazioni tecniche all'iPhone 4S. Tra questi, secondo Stevenson ci sarebbero i prossimi WindowsPhone realizzati con Nokia – e per ora visti solo in alcuni immagini rubate in rete.

I mercati – Le principali conseguenze per il titolo di Apple al Dow Jones, mercoledì 4, sono state un ribasso delle quotazioni, segno che anche i mercati sono rimasti delusi nelle aspettative. Molti analisti però provano a smentire la reazione degli investitori, considerandola emotiva e non supportata dalle reali previsioni di vendita. Il nuovo iPhone sarà disponibile sul mercato già dal 14 ottobre (in Usa, Canada, Giappone, Australia, Germania e Francia – in Italia arriverà il 29 Ottobre), e la mancata innovazione di design faciliterà la distribuzione dei nuovi modelli (per i precedenti si sono verificati ritardi sulle richieste a causa di una nuova filiera produttiva imposta dalle modifiche al case esterno).
Esemplare il commento di Ben Reitzes di Barclay's che prevede ottime vendite nell'ultimo trimestre del 2011. Molte testate, tra cui il Guardian, sono inoltre convinte che la strategia commerciale di Apple non debba essere limitata al nuovo modello. Tim Cook ha infatti presentato anche i nuovi prezzi – sensibilmente ribassati – dei vecchi modelli, che dovrebbero soddisfare le richieste di una clientela meno facoltosa ma ugualmente desiderosa di possedere un iPhone.
I piani di commercializzazione dovranno però vedersela con la causa legale che vede da mesi Apple e Samsung lottare a suon di rivendicazioni di brevetti, più o meno copiati e che ha costretto Samsung a ritirare dal mercato tedesco e da quello olandese gli ultimi modelli dell'anti-iPad, il Galaxy Tab (e il Galaxy Tab S). Il colosso coreano non ha atteso molto per vendicarsi, citando alcuni brevetti sulla connessione 3G infranti da parte di Apple e chiedendo l'inibizione delle vendite in Italia e in Francia, due mercati strategici per l'iPhone nel vecchio continente.

Leggi tutto