Bce, la Germania candida "la colomba" Asmussen

Il sottosegretario alle Finanze tedesco Jörg Asmussen
1' di lettura

Dopo le dimissioni di Stark dal board della banca centrale, Berlino propone di sostituirlo con il giovane sottosegretario alle Finanze. Rispetto al suo predecessore è considerato più flessibile. Fino ad oggi si è occupato del dossier Grecia

Guarda anche:
Spread: ecco cosa significa
Cosa sono le vendite allo scoperto
Borse in calo e attacchi speculativi: istruzioni per l'uso

(in fondo tutti i video sulla crisi economica mondiale)

Dopo la bufera nella Bce che ha portato alle dimissioni del capo economista Juergen Stark, Angela Merkel porta all'Eurotower un uomo a lei molto vicino: il sottosegretario federale alle Finanze Jörg Asmussen, in quota Spd. A lanciare la sua candidatura è stato l'attuale ministro delle Finanze di Berlino, Wolfgang Schauble.

Nato a Flensburg nel 1966, la città più settentrionale della Germania, Asmussen è considerato meno 'falco' del suo predecessore, rispetto al quale ha una formazione radicalmente diversa. Se Stark aveva passato una vita alla Bundesbank, Asmussen ha iniziato la sua carriera giovanissimo al ministero delle Finanze, dove nel 1996, appena trentenne, fresco di un master in Business Administration alla Bocconi, diventa responsabile per le questioni di politica monetaria e finanziaria internazionale, dopo essersi laureato in economia politica a Bonn, dove aveva trovato tra i docenti l'ex presidente della Bundesbank, Axel Weber. 

Una carriera che si rivelerà estremamente celere. Nel 1999 Asmussen è infatti già capo di Gabinetto del ministero del quale diventerà sottosegretario federale nel 2008, nonché il più giovane membro del governo. Verrà confermato in questo ruolo anche dal nuovo ministro Wolfgang Schaeuble, che gli affida lo scottante dossier greco. Fa parte del consiglio della BaFin (la Consob tedesca) e del comitato direttivo dei fondi Soffin e Wirtschaftsfonds Deutschland, nonché del think tank 'Neue Finanz,arktachitektur'. Ha avuto due figli dalla compagna Henriette, ex direttrice della filiale berlinese della Deutsche Boerse.

Leggi tutto