Crisi, la Francia annuncia nuovi tagli al deficit

1' di lettura

Nicolas Sarkozy interrompe le sue vacanze per una riunione d'urgenza del governo. Il prossimo 24 agosto verrano decise ulteriori norme per ridurre il debito

Guarda anche:
La Bce acquisterà titoli di Stato
Crisi, Obama: "Noi saremo sempre da tripla A"
Crisi economica: ecco come seguirla su Twitter

Il presidente francese, Nicolas Sarkozy fa sapere che il prossimo 24 agosto verranno decise nuove misure per tagliare il deficit pubblico. L'annuncio arriva al termine di una riunione straordinaria convocata all'Eliseo per fronteggiare la situazione economica. Sarkozy ha interrotto le sue vacanze in Costa Azzurra e ha convocato un vertice d'urgenza all'Eliseo sulla crisi economica e finanziaria dell'area euro, a cui hanno partecipato il Governatore della Banca di Francia, Christian Noyer, il premier Francois Fillon, il ministro dell'Economia, Francois Baroin, quello degli Esteri, Alain Juppe, il ministro del Bilancio, Valerie Precresse e quello degli Affari europei, Jean Leonetti.   

"Il Capo dello Stato - si legge in un comunicato rilasciato al termine del vertice straordinario - ha ribadito che l'impegno a ridurre il deficit pubblico è inviolabile e sarà rispettato indipendentemente da come evolverà la situazione economica". Sarkozy ha poi incaricato Baroin di predisporre un pacchetto di misure anti-deficit che saranno concordate a un nuovo vertice convocato per il 24 agosto, in modo da essere inserite nella legge di bilancio per il 2012 da presentare in Parlamento. Sarkozy ha poi invitato tutte le forse politiche francesi ad appoggiare la sua proposta di una nuova legge costituzionale che stabilisca dei  tetti ai futuri deficit pubblici.

Leggi tutto