Tremonti? Per il Financial Times "non è indispensabile"

Giulio Tremonti insieme al suo ex collaboratore Marco Milanese, a cui pagava l'affitto della casa a Roma in contanti
1' di lettura

Secondo il quotidiano economico inglese, questo non è tuttavia un buon momento per scaricare il ministro dell'Economia. Ma resta "un mistero" il fatto che il politico abbia deciso di pagare in contanti l’affitto della casa a Roma. VIDEO

Guarda anche:
Tremonti: "Non ho bisogno di rubare soldi agli italiani"
Milanese: "Tremonti pagava l'affitto in contanti"
Barbieri (Sunia): "Se non è evasione questa..."

"Date le persistenti tensioni sui debiti sovrani europei, questo non sarebbe un buon momento per l'Italia per scaricare il ministro dell'Economia. Ma, come lo stesso Berlusconi, Tremonti non è indispensabile".
In un articolo sulla pagina dei commenti ( occorre registrarsi, qui sotto il video con la rassegna stampa internazionale di SkyTG24 ), il Financial Times entra così nella vicenda Milanese-Tremonti, riconoscendo il lavoro del ministro alla guida di Via XX Settembre ma definendo allo stesso tempo "un mistero" il fatto che lo stesso titolare del dicastero incaricato di riscuotere le tasse abbia preferito pagare in contanti , anziché con un assegno o con un bonifico, l'affitto della casa di Campo Marzio, a Roma, finita da giorni al centro di un polverone politico .

"E' inconcepibile - sottolinea il quotidiano economico della City - che il ministro non sia al corrente del ruolo che i pagamenti in contanti rivestono nel perpetuare in Italia la malattia cronica dell'evasione fiscale".
"Soltanto il mese scorso - prosegue il FT - il governo di centro-destra ha approvato in fretta in Parlamento una manovra da 48 miliardi di euro , che prevede una serie di pesanti aumenti fiscali. Gli italiani meritano un comportamento migliore da parte di un ministro delle Finanze che aumenta loro le tasse".

La rassegna stampa internazionale, con l'articolo pubblicato dal FT:



Tutti i video sull'inchiesta P4

Leggi tutto