Il consiglio europeo su Twitter: "Trovato accordo su Draghi"

Il governatore di Bankitalia Mario Draghi
1' di lettura

Il presidente Herman Van Rompuy annuncia sul social network che il governatore di Bankitalia sarà il successore di Jean-Claude Trichet. Bini Smaghi intanto garantisce che lascerà entro la fine dell'anno

Guarda anche:
L'ultimo discorso di Draghi: "Il declino non è ineluttabile"
“Mario Draghi, il meglio dell’Italia alla guida della Bce”. Le Monde incorona l'italiano

Il governatore di Bankitalia, Mario Draghi , è stato nominato presidente della Bce dal Consiglio europeo. Lo ha annunciato il presidente della Ue, Herman Van Rompuy, con un messaggio Twitter . Draghi assumerà l'incarico a partire dal primo novembre, quando scadrà il mandato del francese Jean-Claude Trichet.

L'annuncio è arrivato subito dopo la notizia, riferita da fonti Ue, che il consigliere italiano nel comitato esecutivo della Bce, Lorenzo Bini Smaghi , ha assicurato verbalmente a Von Rompuy e al presidente francese Nicolas Sarkozy che lascerà il suo incarico prima dell'arrivo di Draghi a Francoforte. La decisione di Bini Smaghi consente all'Italia di mantenere la promessa fatta alla Francia di lasciare il posto del consigliere italiano a un francese quando Draghi sostituirà Jean-Claude Trichet alla guida dell'Eurotower.

La scelta di Bini Smaghi - Il governo italiano ha preso l'impegno con la Francia e Lorenzo Bini Smaghi per presentare al banchiere fiorentino una proposta lavorativa che gli permetta di uscire dal consiglio esecutivo della Banca centrale europea senza ledere l'indipendenza dell'istituto. Lo riferisce a Reuters una fonte vicina alla situazione, aggiugendo che lo stesso Bini Smaghi è fiducioso che ci siano le condizioni per una sua uscita dall'executive board entro fine anno. "Il banchiere non ha dato le dimissioni", ha precisato la fonte. "Ma è fiducioso che si verifichino le condizioni per una sua uscita dal board entro fine anno".

Il presidente del Consiglio europeo
- Herman von Rompuy ha poi detto di avere piena" fiducia che Mario Draghi eserciterà alla Bce una leadership forte e indipendente, proseguendo nella tradizione dei primi due presidenti. Questo essenziale in tempi normali, indispensabile in tempi difficili come questi".

Berlusconi: "Un successo del governo" - La nomina alla guida della Bce è "un grande successo di Mario Draghi, che vede riconosciute le sue  doti professionali e che saprà gestire in modo sicuro l'istituzione  di Francoforte" ha affermato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nella conferenza stampa a Bruxelles. "Permettetemi anche di aggiungere che si tratta anche di un  grande successo dell'Italia e del nostro governo, che vede premiato il nostro lavoro, il nostro impegno e che ancora una volta sottolinea il  ruolo che abbiamo nell'ambito del Consiglio dei Capi di Stato e di  governo". Berlusconi ha espresso al telefono le sue congratulazioni a  Draghi e ha sentito anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che si è "compiaciuto massimamente di questo risultato" ( ASCOLTA LE PAROLE DI BERLUSCONI SU DRAGHI ).

Napolitano: "E' merito di tutti" -
Non è il caso  di prendersi dei meriti. È merito di tutti, dal presidente della Repubblica al presidente del Consiglio", ha commentato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ai microfoni di SkyTG24 ( guarda il video in fondo ).

Un nuovo governatore per Bankitalia - Per quanto riguarda la scelta per il successore di Draghi alla guida di Bankitalia si giochera' tra Lorenzo Bini Smaghi, Vittorio Grilli e Fabrizio Saccomanni ha detto il premier Silvio Berlusconi nella conferenza stampa finale del consiglio europeo. "I nomi menzionati - ha detto rispondendo ad una domanda - appaiono assolutamente in grado di assumere una responsabilità come quella del governatore Bankitalia e si tratta dei tre nomi che sono nel cerchio all'interno del quale sarà scelto il candidato da proporre al capo dello stato", ha aggiunto il premier.

Le parole di Napolitano su Mario Draghi:

Leggi tutto