Nuovo attacco hacker alla Sony, sospesi i servizi online

1' di lettura

Dopo il furto di pochi giorni fa, i dati di altri 24,6 milioni di clienti sarebbero stati rubati. Salgono così a oltre 100 milioni i conti compromessi. Per l’azienda però i dati sulle carte di credito non sono stati violati nel secondo attacco

Guarda anche:
Playstation, rubati i dati di 77 milioni di clienti

Un nuovo attacco hacker verso Sony e uno dei suoi servizi online. I dati di altri 24,6 milioni di clienti di Sony sono stati compromessi, costringendo Sony Online Entertainment a sospendere i propri servizi. Per Sony si tratta del secondo attacco hacker nelle ultime settimane, facendo salire i dati compromessi a oltre 100 milioni di conti. Sony non ritiene che i dati sulle carte di credito siano stati violati nel secondo attacco, ma gli hacker potrebbero aver rubato i dati delle carte di credito ai 12.700 conti non americani e 10.700 numeri di conto correnti bancari da un "datato database del 2007".

Gli attacchi degli hacker dimostrano che la rete di sicurezza del colosso nipponico e' piena di buchi e adesso rischia di saltare l'amministratore delegato di Sony, Howard Stringer. Secondo quanto rivela l'Adoc in Italia gli utenti a rischio di Sony Online Entertainment sono circa 200 mila. La Sony proprio lunedì 3 maggio aveva offerto contenuti gratis ai clienti di Playstation Network per compensarli dei disagi causati dal furto.

Sempre lunedì, 24 ore prima del nuovo attacco, Sony aveva annunciato che avrebbe ripristinato in maniera graduale alcuni servizi online del Playstation Network, dopo lo stop prolungato a causa del primo attacco. Il colosso giapponese aveva aggiunto che il sistema di sicurezza dell'infrastruttura online sarebbe stato rafforzato.

E sull’astinenza da gioco dovuta all’attacco al network Sony Playstation c’è già chi in rete lancia delle parodie sulle crisi di astinenza dei giocatori. Guarda il video

Leggi tutto