Montezemolo contro il governo: "Poca ironia, servono fatti"

1' di lettura

Il presidente di Ferrari risponde così al ministro Tremonti che aveva polemizzato sulle dichiarazioni di Marcegaglia a proposito della solitudine degli imprenditori. Poi si rivolge al premier: "C'è un'Italia reale che non cura solo i propri interessi"

"C'è poca ironia da fare vista la situazione di mancata crescita e soprattutto di mancata
iniziativa di politica economica. Meglio mettersi tutti con meno battute e più impegno e più risultati". Così Luca di Montezemolo, a margine della presentazione di Telethon e dell'intesa siglata con Federparchi-Europarc Italia per una iniziativa di solidarietà e ricerca, ha commentato le parole pronunciate mercoledì 13 aprile dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti, che dopo l'approvazione del Piano di Riforme aveva risposto ad Emma Marcegaglia che "le imprese sono state lasciate sole solo per un giorno". "Condivido pienamente - ha aggiunto Montezemolo - l'opinione di Emma Marcegaglia".

Il presidente della Ferrari ha rivolto anche una stoccata, seppur indirettamente, al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi: "Il paese reale ha voglia di fare, ha voglia di occuparsi del bene comune e non solo degli affari propri". E ha aggiunto: "Fortunatamente, c'è un paese reale che sta reagendo e che si sta dando da fare. Quello che io chiamo gli 'italiani ignoti' che sono una grande forza del Paese malgrado una politica sempre più lontana dai problemi veri, dalle esigenze vere e dalle scelte coraggiose che bisogna assolutamente fare".
Infine, nel suo intervento il presidente di Telethon ha attaccato le "troppe inefficienze del Paese". "I tagli alla ricerca fatti nel nostro paese - dichiara - sono scandalosi, masochistici e dimostrano che la classe dirigente politica non ha a cuore il futuro del paese". E ancora: "Sono stati spesso fatti non con il laser ma in modo trasversale. Non sento più parlare di tagli alle Province e alle troppe inefficienze del nostro paese". Invece di operare tagli alla ricerca, "taglierei qualcos'altro - ha concluso Montezemolo - come i Consigli di amministrazione dove vengono piazzati i politici trombati. Sento parlare dappertutto di tagli meno che nella politica. Quando inizierà a dare l'esempio, allora ne parleremo".

Leggi tutto