Inps: la cassa integrazione vola a marzo

1' di lettura

Nel mese scorso, autorizzate 102,5 milioni di ore di Cig, in crescita del 45,1% rispetto a febbraio. Mastrapasqua: "Superato il punto più alto della crisi, ma restano difficoltà produttive e occupazionali". A maggio nuovo stop a Mirafiori

Volano le richieste di cassa integrazione a marzo. Nel mese appena trascorso, sono state richieste e autorizzate 102,5 milioni di ore di Cassa integrazione guadagni, in crescita del 45,1% rispetto ai 70,6 milioni di febbraio 2011. Rispetto a marzo 2010 si registra invece una diminuzione del 15,8%. Lo rende noto l'Inps spiegando che i valori cumulati del primo trimestre del 2011 portano a un totale di richieste di cig pari a 233,4 milioni di ore, in calo del 22,14% rispetto analogo periodo 2010 (-22,14%).
Il rimbalzo di marzo, si legge nella nota, riguarda tutti e tre gli istituti della cig: l'ordinaria cresce del 21,1%, la straordinaria del 45,4%, ed è ancora più spiccato l'incremento di domande di cassa integrazione in deroga (cigd) che  sono passate da 22,3 milioni di ore in febbraio, a 36,9 milioni in  marzo (+65,2%).

"La lettura dei dati segnala un andamento discontinuo dell'economia nazionale, che sembra aver superato il punto più alto della crisi, senza tuttavia aver archiviato definitivamente le
difficoltà produttive e occupazionali" commenta il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua.
Per la Cgil il dato è "il segnale inequivocabile di una crisi ancora molto grave che colpisce duramente il lavoro". “Se non si interviene – dice il segretario confederale Fulvio Fammoni - nel 2011 sarà battuto ogni record nel ricorso alla deroga e aumenterà la possibilità di definitiva espulsione di lavoratori dal processo produttivo".

Intanto, sul fronte della cassa integrazione, Fiat annuncia una nuova cig a maggio per le Presse dello stabilimento Fiat di Mirafiori. L'azienda ha annunciato ai sindacati fermate produttive il 2 e il 3 maggio per 500  operai e 60 impiegati, il 4, il 5, il 6, il 12 e il 13 maggio per 711  operai e 102 impiegati.

Leggi tutto