Telecom, il futuro direttore generale finisce indagato

Luca Luciani nel video su Youtube in cui arringa i dipendenti Telecom durante una convention del 2008
1' di lettura

Luca Luciani, designato solo pochi giorni fa nuovo dg, è sotto inchiesta insieme all'ex amministratore delegato Ruggiero per un presunto giro di sim false. Nel 2008 divenne famoso per una gaffe su Napoleone diventata un cult sul web. GUARDA IL VIDEO

Luca Luciani, designato nuovo direttore generale di Telecom Italia con responsabilità per l'America Latina, è indagato a Milano per false comunicazioni sociali, truffa aggravata e ostacolo all'attività di vigilanza. Lo riferiscono fonti giudiziarie, precisando che risulta indagato anche Riccardo Ruggiero (ex ad di Telecom). L'inchiesta è quella del pm Alfredo Robledo su un presunto giro di sim false.

Luciani, nato a Padova, è stato designato solo pochi giorni fa nuovo dg nel giro di nomine che hanno portato Franco Bernabè alla presidenza e Marco Patuano al ruolo di amministratore delegato. Luciani viene descritto da chi lo conosce come un giovane rampante. Si muove con abilità in diversi ambiti dell'azienda, dove lo vedono crescere "con forte determinazione". Ai vertici di Tim, poi di Tim Brasil. In prima linea in azienda, all'esterno ha un momento di casuale "popolarità” nel 2008. Colpa di internet, e soprattutto di Youtube, dove impazza un video con un suo "infortunio" mentre arringa i dirigenti in una convention aziendale. Lo scivolone è in un riferimento per motivare i suoi: "Napoleone fece il suo capolavoro a Waterloo".

Guarda il video con la gaffe:

Leggi tutto