Nasce "The Daily", il primo quotidiano solo su iPad

1' di lettura

Non sarà su carta né sul web, ma disponibile sulla tavoletta di Apple ogni mattina. Ruperth Murdoch ed Eddie Cue l'hanno presentato al Guggenheim Museum di New York. Un nuovo giornalismo per informare, far riflettere e coinvolgere. GUARDA LA PRESENTAZIONE

Arriva The Daily, il primo quotidiano concepito esclusivamente per l'iPad. A presentarlo, al Guggenheim Musem di New York, c'era Rupert Murdoch (guarda il video in alto), il numero uno della News Corp, editore di Sky Italia e di quotidiani come il Wall Street Journal, il New York Post ed il Times di Londra. Insieme a lui uno dei dirigenti della Apple, Eddy Cue, vice presidente per i servizi internet.

"Una nuova epoca richiede un nuovo giornalismo" ha detto Murdoch, "per questo abbiamo creato The Daily da zero sul device più innovativo, l'iPad. Porteremo la magia dei grandi quotidiani  - e dei grandi blog -  nel The Daily, per informare le persone, farle riflettere, aiutarle a rapportarsi ai grandi fatti del giorno. E poiché continuiamo a migliorarci ed evolvere, useremo il meglio delle tecnologie per spingere avanti i confini del buon giornalismo". Steve Jobs, il guro di Apple, ha detto che "News Corp ha ridefinito il concetto di news con The Daily"
.
The Daily è un mix unico di testo, fotografia, audio, video, infografica e interattività. Dati in tempo reale e social feeds offriranno ai suoi giornalisti la possibilità di decidere non solo quali storie sono più importanti, ma anche quale sia il formato migliore per raccontarle ai loro lettori.

E la sfida è stata affidata al direttore Jesse Angelo: "Il lancio avviene in un momento in cui gli sviluppi tecnologici stanno cambiando il lavoro dei moderni giornalisti. Abbiamo la possibilità di raccontare le storie in modo diverso e intendiamo approfittare di tutte queste opportunità e rendere The Daily la nuova voce di una nuova era".

La copertina principale del nuovo quotidiano, del costo di 99 centesimi di dollaro a settimana, è sull'Egitto. Il titolo di apertura, dedicato al presidente egiziano Hosni Mubarak, recita 'La Caduta del Faraone'. Su uno sfondo bianco, si vede un manifestante, la bandiera egiziana in mano, seduto su un leone in pietra. Non mancano titoli sulla tempesta di neve in America, un reportage sulle carceri, un ritratto dell'attrice Nathalie Portman incinta, e approfondimenti sul Superbowl, la finale di football americano in calendario domenica.

Con grande spazio all'interattività e alla personalizzazione dell'utente in sezioni come il meteo geolocalizzato o lo sport con apporfondimenti sui team selezionati, The Daily pubblicherà quotidianamente fino a 100 pagine sue sei temi chiave: news, sport, gossip e celebrities, opinioni, arte e società, apps e giochi. Offrirà il punto di vista da ogni fronte politico, attraversando le culture e le generazioni, da tutta l'America e da tutto il mondo.

"Abbiamo ambizioni grandi ma costi bassi. L'investimento è stato di 30 milioni di dollari, ma il costo è di 500 mila dollari a settimana" ha spiegato Murdoch.

Gli articoli di The Daily si potranno condividere su Facebook e Twitter e non risparmieranno link a siti web per approfondimenti

Secondo Fortune, si conoscono 55 dei 100 giornalisti assunti dall'editore anglo-americano-australiano, provenienti da media americani di tutti i tipi, non solo del gruppo Murdoch, ma anche da testate concorrenti come il New York Times, l'Associated Press e AbcNews.

Il direttore si chiama Jesse Angelo e viene dal New York Post, e il quotidiano ha uffici a New York e a Los Angeles. Tra i giornalisti assunti molti sono ex blogger. Contrariamente ai siti web The Daily non verrà aggiornato in continuo (ma solo poche volte al giorno) e verrà consegnato sull'iPad automaticamente ogni mattina attraverso l'edicola elettonica della Apple, iTunes.

Tutti i video sulla presentazione del Daily

Leggi tutto