Nel 2010 l'inflazione è raddoppiata

1' di lettura

L'indice dei prezzi al consumo è stato pari all'1,5%, superiore quasi del doppio rispetto al tasso medio del 2009. I consumatori: "Prepariamoci a una stangata di 1000 euro a famiglia"

Corre l'inflazione a dicembre: l'indice dei prezzi al consumo sale all'1,9% su base annua dall'1,7% registrato a novembre e porta il tasso medio dei 12 mesi del 2010 all'1,5%, un dato quasi raddoppiato rispetto a quello del 2009 (0,8%).
Lo rende noto l'Istat nelle stime provvisorie precisando che si tratta del dato più alto dal dicembre 2008. Su base mensile i prezzi sono aumentati dello 0,4%.
Gli incrementi tendenziali più elevati si sono registrati nei capitoli Trasporti (+4,2%), Abitazione, Acqua, Elettricità e Combustibili (+3,5%) e Altri beni e servizi (+3,2%).

E dall'associazione consumatori arrivano altre brutte notizie. Secondo alcune stime infatti, la corsa dell'inflazione porterà una stangata da circa 1.000 euro a famiglia nel 2011. Per questo, l'associazione chiede interventi immediati per frenare le speculazioni e sostenere il potere d'acquisto.
"Il dato sull'inflazione registrata nel 2010 si conferma gravissimo e, come abbiamo denunciato instancabilmente durante tutto il corso dell'anno, è in piena contraddizione con i principali indicatori economici", sottolineano Rosario Trefiletti di Federconsmatori e Elio Lannutti dell'Adusbef.

Leggi tutto
Prossimo articolo