Due italiani su tre useranno la tredicesima per le tasse

1' di lettura

Secondo il "Rapporto annuale del contribuente 2010", il 69% dei cittadini spenderà i soldi per pagare i debiti contratti con il fisco, il 14% per fare i regali, il 13% per mutui, assicurazioni, imposte locali. Solo il 4% riuscirà a destinarli al risparmio

Due italiani su tre utilizzeranno la tredicesima per pagare le tasse. E' quanto si evince dal "Rapporto annuale del contribuente 2010" dell'Associazione Contribuenti Italiani, che sarà pubblicato sul magazine "Contribuenti.it". A giorni saranno pagate le tredicesime, che ammontano a 36,1 miliardi di euro (+0,9 miliardi rispetto al 2009). Di questi 9,5 miliardi andranno ai lavoratori pubblici; 16,1 ai dipendenti privati e 10,7 ai pensionati.

Secondo il rapporto, "il 69% degli italiani che hanno diritto alla tredicesima la utilizzerà per pagare i debiti contratti negli anni con il fisco, il 14% per fare regali natalizi ed il 13% per pagare mutui, assicurazioni, tasse locali e solo il 4% la destinerà al risparmio familiare". Contribuenti.it prevede un calo generalizzato dei consumi a Natale dell'8,6%, perché almeno 2 famiglie su 3 sono state costrette a tagliare le spese per pagare le tasse arretrate.
"Per contrastare la recessione economica ed aiutare le famiglie italiane - afferma Vittorio Carlomagno presidente dell' Associazione Contribuenti Italiani - bisogna restituire i crediti IRPEF".

Leggi tutto