Arenaways, tra Milano e Torino Trenitalia non è più sola

Un locomotore della Arenaways
1' di lettura

Dal 15 novembre partono i viaggi del nuovo vettore, in concorrenza con l'ex monopolista: tariffe più alte ma promettono più servizi. Ed è subito polemica: le fermate intermedie per ora sono state bloccate. Confronta i prezzi delle due compagnie

Da lunedì 15 novembre si rompe il monopolio di Trenitalia sulla tratta Milano - Torino. Da quel giorno partono infatti i nuovi servizi di Arenaways, nuovo operatore ferroviario privato, limitato per ora ai soli due capoluoghi ma intenzionato a raccogliere entro breve tutto il traffico dei pendolari. L'intenzione era di partire già da subito con tutte le fermate intermedie, ma un documento inviato dall'Ufficio della Regolazione dei Servizi Ferroviari alla vigilia del lancio ha limitato le corse per ora solo a Torino e Milano affinché "non vi sia interferenza alcuna con i servizi per i quali è previsto un contributo pubblico".

Una doccia fredda che non ha impedito in ogni caso la presentazione del nuovo servizio. L'amministratore delegato Giuseppe Arena ha però sottolineato come "questa soluzione è assurda per molti motivi: innanzi tutto rappresenta un grave danno per tutto il sistema Piemonte, un’opportunità di scelta negata a tutti i passeggeri che avrebbero voluto un’alternativa e ovviamente anche per l’operatività dell’azienda che in questo modo vede rallentare lo sviluppo di un’attività che avrebbe creato ulteriori nuovi posti di lavoro".

In attesa che dal ministero la situazione si sblocchi si è deciso in ogni caso di partire con i treni tra i due capoluoghi. I biglietti saranno acquistabili online o a bordo, senza sovraprezzo. I convoglio collegheranno le stazioni di Milano Porta Garibaldi e Milano Rogoredo con Torino Lingotto e Porta Susa. La classe è unica è il biglietto costa 17 euro. Il blocco della stazioni intermedie ha per ora obbligato Arenaways a rivedere gli orari. Sono in ogni caso previsti due treni da Milano verso Torino e viceversa, mattina e sera. Il tempo di percorrenza previsto, con le fermate per ora sopresse era di circa 2 ore e 30, ma, fino a che il servizio non sarà completo, dovrebbe venire ridotto.

Sulla stessa tratta Trenitalia fa pagare 9,55 euro in seconda e 14,30 euro in prima classe se si viaggia su un regionale (tempo di percorrenza circa 2 ore) e offre all'incirca un treno ogni ora. Altrimenti il tratto è percorribile con Frecciarossa (1 ora di percorrenza, 31 euro la seconda classe, 41 euro la prima) o con Frecciabianca (1 ora e 45, 21 euro la seconda, 28 euro la prima).

Da parte sua Arenaways punta sul servizio (a bordo è presenta una carrozza bar, dal 2011 sarà possibile navigare in Internet gratuitamente) e sugli abbonamenti, per cui è previsto un bonus del 10%. Diversa anche la politica dei rimborsi, che Trenitalia non prevede sulle tratte regionali e Arenaways garantisce già a partire da 30 minuti di ritardo. Prevista inoltre la prenotazione automatica del posto senza nessun sovraprezzo e la possibilità dell'acquisto direttamente a bordo.

Leggi tutto