Trasporti a rischio, oggi si sciopera in diverse città

1' di lettura

Giornata delicata per chi deve muoversi nei capoluoghi a causa dell’agitazione promossa dal Cub. Poche informazioni a Roma, Napoli e Torino. Per chi sceglie il treno sono previsti disagi soprattutto sulle tratte regionali

Giornata nera per quanto riguarda i trasporti a causa della protesta della Confederazione Unitaria di Base (Cub), che ha proclamato lo sciopero generale "dei lavoratori e delle lavoratrici indigeni / e emigranti di tutte le categorie pubbliche e private", per l'intera giornata del 29 ottobre 2010.

I bus, i tram e le metropolitane del trasporto pubblico locale sciopereranno per tutta la giornata ma con fasce garantite differenti in base alle singole città. A Milano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio: durante queste fasce orarie saranno quindi possibili disagi. Corse garantite in metropolitana e in superficie al mattino fino alle 8,45 e dalle 15 alle 18. Tutti gli aggiornamenti sul sito dell'Atm. I milanesi saranno però dispensati dall'Ecopass, coma ha annunciato il vicesindaco De Corato.

A Roma invece l'Atac, l'azienda per la mobilità, non comunica né orari né tratte che potrebbero essere interessate dall'agitazione. Sul sito ufficiale nessuna informazione sullo sciopero. Poche notizie sullo sciopero anche a Napoli e a Torino.

A Genova l'agitazione è confermata. L´incontro di ieri tra Regione, sindacati ed azienda non ha fatto emergere soluzioni praticabili per ridurre i tagli previsti da AMT e i sindacati hanno confermato lo stato di agitazione previsto per domani. I lavoratori si asterranno dal lavoro dalle ore 11.30 alle ore 15.30 ma saranno possibili altri disagi.

Si fermano anche i treni. Lo sciopero delle Ferrovie durerà 8 ore, dalle ore 10 alle ore 18 della giornata di oggi. Trenitalia precisa che non ci saranno disagi sui treni a lunga percorrenza, mentre i treni Regionali potranno invece registrare cancellazioni e variazioni. La protesta sindacale, comunque, non interesserà le fasce a maggiore mobilità pendolare (dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21).

E' stato, invece, revocato, per l'intervento della Commissione di Garanzia, lo sciopero previsto per gli aerei.

Leggi tutto