Cassazione, tasse a rate per chi è in difficoltà economiche

1' di lettura

Secondo la suprema Corte chi "versi in temporanea condizione di obiettiva difficoltà" può richiedere all'agente della riscossione "la ripartizione del pagamento in più rate mensili". E la giurisdizione, dicono i giudici, è delle Commissioni tributarie

Chi si trova in difficoltà economiche ha il diritto di pagare le tasse a rate. A sottolinearlo una sentenza della Cassazione secondo cui chi "versi in temporanea condizione di obiettiva difficoltà" può richiedere all'agente della riscossione "la ripartizione del pagamento in più rate mensili".

La sentenza delle sezioni unite civili della Cassazione è stata emessa in una causa tra un contribuente, che aveva presentato istanza di rateazione del carico tributario portato da alcune cartelle di pagamento, ed Equitalia spa. E sul tema, stabilisce la suprema Corte, la giurisdizione è delle Commissioni tributarie. 

Circa il pagamento a rate si tratta, spiegano gli "ermellini", di una disposizione "destinata a venire incontro alle necessità del debitore, per il quale rappresenta quindi un'agevolazione, che, anche nel linguaggio comune, ha per l'appunto, il significato di aiuto, favore, facilitazione".

Leggi tutto