Scioperi: ottobre "caldo" per università, scuola, trasporti

1' di lettura

Fermi il 21 e il 22 treni e autobus, voli a terra il 14 e il 25. Protesta della scuola l'8, mentre il 13 incroceranno le braccia i lavoratori co.co.co del Ministero dell'Istruzione

Si preannuncia un ottobre 'caldo' sul fronte degli scioperi: in particolare nel settore dei trasporti ci saranno stop a voli, treni e bus. Ma l'ondata di proteste non risparmierà nemmeno la scuola e l'università.
I treni e gli autobus si fermeranno il 21 e il 22 ottobre. A questa data è stato infatti rinviato lo sciopero del trasporto pubblico locale e ferroviario proclamato inizialmente per il primo ottobre. L'agitazione è stata indetta da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Trasporti, Orsa Trasporti, Faisa e Fast "a sostegno della vertenza per la definizione e sottoscrizione del nuovo Ccnl della Mobilita'".

Stop per le ferrovie dalle 21 del 21 ottobre alla stessa ora del 22 ottobre mentre
bus, metropolitane e tram non circoleranno nell'intera giornata del 22 ottobre secondo modalità locali e nel rispetto delle fasce di garanzia il cui elenco è pubblicato sul sito ferroviedellostato.it.

Voli a terra invece il 14 e il 25 ottobre. Giovedì 14 a incrociare le braccia sono i dipendenti di Meridiana Fly con modalità differenti. I lavoratori aderenti a Rsa Fit Cisl, Uiltrasporti e Anpac si fermeranno per due ore (dalle 10 alle 12); quelli aderenti a Rsa Filt Cgil (personale navigante di cabina esclusi voli da e per Torino), Rsa Fit Cisl, Uiltrasporti, Anpav per quattro ore (dalle 10 alle 14 esclusi i voli ). Fermi anche i piloti dell'Up dalle 10 alle 14 (esclusi i voli da e per Torino Caselle) e con le stesse modalità i lavoratori aderenti a Usb e Sdl. Lunedì 25 invece a protestare per l'intera giornata saranno piloti e assistenti di volo di Alitalia Cai-AirOne aderenti a Filt Cgil, Ipa, Avia dalle 00.00
alle 24.

Per la scuola proteste in vista nella prima metà del mese. L'8 ottobre incroceranno le braccia i lavoratori del Comparto Scuola (personale docente e ad ata comp. scuola)e gli Unicobas per l'intera giornata. Lo stesso giorno stop anche per i dipendenti del Comparto Scuola (docenti o ata impiegati presso il Miur, scuole e istituti o servizi esternalizzati) aderenti a Usi Ait Scuola (tutto il giorno). Infine anche il personale docente, educativo, ata e dirigente scolastico del Ministero dell'Istruzione aderente a Flc Cgil protesterà l'8 ottobre. Il 13 ottobre fermo il personale co.co.co assimilato ata del
Ministero dell'Istruzione aderente a Felsa Cisl, Nidil Cgil, e Uil Cpo per l'intera giornata. E il 15 ottobre stop per i lavoratori del comparto scuola del Ministero aderenti ai Cobas. Venerdì 8 ottobre sarà anche il giorno delle proteste nell'università.

Leggi tutto