Marcegaglia: "La pazienza è finita, governo vada avanti"

Emma Marcegaglia
1' di lettura

Nuova stoccata della presidente di Confindustria all'esecutivo, mentre il leader della Cgil Epifani condivide l'allarme sulla crescita: "Abbiamo una ripresa troppo bassa, che non riesce a risolvere il problema dell'occupazione"

Leggi anche:
Crisi, Marcegaglia: "Italia meglio degli altri? Non è vero"

Il segretario della Cgil Guglielmo Epifani concorda con l'allarme sulla crescita nel nostro Paese lanciato dalla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. A dirlo lo stesso segretario generale a margine del convegno 'Occupazione e competitività' organizzato proprio da Confindustria. "Abbiamo una ripresa troppo bassa – ha detto - che non riesce a risolvere il problema dell'occupazione. Il governo deve fare una politica di investimenti e non di galleggiamento”.

Il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, è tornato anche sul tema della riforma del modello contrattuale accogliendo l’invito al dialogo  del vicepresidente di Confindustria, Alberto Bombassei. "La riforma dei contratti è il nodo che ci divide da tempo - ha spiegato - le cose sono state aggravate dalla disdetta del contratto dei metalmeccanici". "Capisco la volontà di riaprire il dialogo. Da parte mia - ha concluso - c'è la richiesta di fare le cose seriamente a partire dai nodi".

Intanto il numero di Confindustria è tornata a spronare il governo dal palco di 'Occupazione e competitività': "Il governo deve andare avanti anche perchè le imprese e i cittadini stanno esaurendo la loro pazienza - ha detto Emma Marcegaglia - mprese e lavoratori devono impegnarsi e fare un patto sociale che sproni la politica".

Leggi tutto