Sarkozy: "Serve una tassa sulle transazioni finanziarie"

Il presidente francese Nicolas Sarkozy
1' di lettura

Lo dice il presidente francese all'assemblea dell'Onu. E aggiunge"La crisi non può essere una scusa per non aiutare i paesi più poveri"

Nicolas Sarkozy e Carla Bruni: tutte le foto della prima coppia di Francia

L'ALBUM FOTOGRAFICO DI CARLA BRUNI

Nicolas Sarkozy chiede all'assemblea dell'Onu di adottare senza ritardi una tassa universale sulle transazioni finanziarie così da poter finanziarie il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio. Il presidente francese motiva la sua proposta sostenendo che "la crisi ha delle consegueze peggiori sui paesi poveri" ha detto Sarkozy secondo cui i Paesi industralizzati "non hanno il diritto di fare a meno di aiutare la lotta alla povertà nel mondo con la scusa della crisi economica".

"La malaria - ha detto il presidente francese - uccide ogni anno milioni di bambini. Ci sono due milioni e mezzo di malati di Aids ogni anno, 4 milioni nei prossimi anni. Non è il momento solo di parlare ma di decidere". Sarkozy, che a breve prenderà la presidenza del G20 e del G8 ha annunciato che ripeterà questa proposta di trovare "finanziamenti alternatvi" per la lotta controla povertà per tutto il suo mandato. "Andro al vertice africano di gennaio e promuoverò - ha detto - l'idea di interventi nuovi: tutti i paesi sviluppati anche in deficit devono trovare nuove fonti di finanziamento per la lotta contro la povertà".

Leggi tutto