Ryanair: il secondo pilota porterà panini

(Gettyimages)
1' di lettura

Criticato per aver proposto di sostituire il capitano in seconda con una hostess? Michael O'Leary, patron di Ryanair, non desiste e rilancia: gli aerei sono facili da guidare, il copilota può benissimo dare una mano con le bibite

Due piloti in cabina? "Andavano bene negli anni Cinquanta, quando guidare un aereo era difficile. Oggi i piloti salgono, schiacciano un bottone e poi non fanno più niente". Lo dice Michael O'Leary, ad di Ryanair. E aggiunge "Non vedo a cosa serva, in un volo di due ore, avere due piloti che stanno lì seduti tutto il tempo a leggere il giornale". Dove vuole andare a parare è chiaro: "Non vedo perchè il secondo pilota non possa dare una mano a servire i drink o vendere panini". Aiutando la Ryanair a risparmiare sul personale di volo.

La boutade di O'Leary è l'ultima di una lunga serie di dichiarazioni che hanno stupito, allarmato e sconcertato gli adepti dei viaggi low cost.
L'ultima risale ai primi di settembre, quando l'ad si era, ancora una volta, scagliato contro il secondo pilota. A suo dire inutile: basta una hostess attrezzata a prendere i comandi.
Ma prima aveva ipotizzato il volo in piedi, fornendo ai passeggeri speciali cinture per allacciarsi ai muri in caso di turbolenze. Prima ancora aveva ventilato l'ipotesi di far pagare l'utilizzo delle toilette a bordo.

Malgrado polemiche e timori, l'azienda Ryanair tiene. In questi giorni ha festeggiato il suo centomilionesimo passeggero in Italia (premiato con un assegna da 10mila euro) con l'apertura di una nuova rotta da Roma a Rodi.
Le cifre sono buone: "In soli 12 anni ha trasportato 100 milioni di passeggeri da e per l'Italia, con un risparmio di 10 miliardi per i passeggeri che scelgono le basse tariffe di Ryanair rispetto a quelle alte di Alitalia", ha spiegato O'Leary, convinto che il sorpasso sulla compagnia italiana avverà quest'anno. Il bilancio dell'anno in corso non è da meno: la compagnia irlandese "trasporterà oltre 22 milioni di passeggeri nei suoi 23 aeroporti italiani contribuendo al sostengo di 22mila posti di lavoro".

Intanto le sue ultime dichiarazioni hanno messo sul piede di guerra hostess e piloti, offesi dalla convinzione di O'Leary che li considera quasi intercambiabili.
Morgan Fisher, un pilota Ryanair con base a Marsiglia, ha recentemente inviato una lettera provocatoria ai vertici dell'azienda proponendo di rimpiazzare proprio O'Leary con uno stagista membro dell'equipaggio di cabina. La risposta del patron? Ironica: "Uno steward o una hostess al posto di O'Leary sarebbero più sexy, il consiglio merita di essere preso in considerazione".

Leggi tutto