Sviluppo economico, Berlusconi: "Pronto il nuovo ministro"

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi
1' di lettura

Il presidente del Consiglio, che ricopre l’interim dal 5 maggio, chiude la polemica e annuncia per la prossima settimana il nome del nuovo titolare del dicastero: "Non c’è stato nessun vuoto di potere". Passera: "Ci auguriamo nomina al più presto"

Il premier Silvio Berlusconi sottoporrà al capo dello Stato il nome del nuovo ministro per lo  Sviluppo economico la prossima settimana. Lo annuncia lo stesso presidente del Consiglio in una nota sul sito del governo . "Vedo che da più parti -dice il Cavaliere, che occupa la carica ad interim, dopo le dimissioni di Scajola, dallo scorso 5 maggio - si chiede la nomina di un nuovo ministro per lo Sviluppo, sostenendo che sino ad ora ci sarebbe stato un vuoto in questa funzione. Mi permetto di garantire che il mio 'interim' non è stato un vuoto, ma 'un pieno', un vero e proprio pieno di decisioni e di provvedimenti e che il dicastero di Via Vittorio Veneto è stato ed è nelle mani di una delle istituzioni più autorevoli del Paese, quella del Presidente del Consiglio".

In giornata il manager e amminstratore delegato di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, aveva espresso il suo disappunto per l'assenza di un vero ministro al vertice dello Sviluppo economico. Passera (guarda il video di SkyTG24) aveva detto che "certamente è un ruolo molto importante all'interno del governo e tutti ci auguriamo che ci sia al più presto la persona giusta in un posto così importante".

Il premier, però, nel suo intervento ha cercato di spiegare i vari provvedimenti presi dal ministero durante la sua guida: "Sono state assunte molteplici decisioni organizzative, tutte tese all'efficacia e all'efficienza, sono state tenute molteplici riunioni con i rappresentanti delle imprese, dei  lavoratori, degli enti territoriali, si è operato incessantemente a supporto di imprese, investimenti, innovazione, telecomunicazioni, intermediazione delle imprese, settore dell'energia, con una decisione e con una concretezza mai viste prima, come credo, nella storia del ministero".

Berlusconi aggiunge inoltre che "contrariamente a quello che leggo in alcune dichiarazioni e sulle agenzie di stampa, devo precisare che il Capo dello Stato non ha mai respinto alcuna candidatura per l'incarico di Ministro per lo Sviluppo economico. Anche perché, nella mia veste di Presidente del Consiglio e per il mandato costituzionale che mi spetta, non ho mai proposto finora candidati al Capo dello Stato".

"Comunque - chiude il premier nella nota - la settimana prossima sottoporrò al Capo dello Stato il nome di un nuovo Ministro dello Sviluppo". Un annuncio che il premier aveva però già fatto lo scorso 23 luglio durante una conferenza stampa. Da allora sono passate altre sei settimane.

Berlusconi: "Nuovo ministro la prossima settimana"
(23 luglio 2010)

Leggi tutto