Internet, da Agcom stop a maxi bollette con chiavetta Usb

1' di lettura

L'authority per le comunicazioni ha stabilito che gli operatori dovranno avvisare il cliente che naviga da rete mobile al raggiungimento di una soglia di spesa mensile. L'allarme potrà essere un sms, una mail o una finestra pop-up

Basta con le brutte sorprese per chi naviga su internet da rete mobile con una chiavetta Usb. L’Agcom ha stabilito infatti nuove misure per proteggere gli utenti da possibili maxi-addebiti, che vadano oltre un determinato importo limite stabilito su base mensile.

Nelle offerte di connessione ad Internet da rete mobile, tutti gli operatori dovranno indicare al cliente varie soglie di consumo tra le quali optare. Un avviso come un sms, una e-mail o una finestra pop-up, avviserà l’utente all'avvicinarsi della soglia stabilita. Superata la cifra limite, poi, la connessione si interromperà automaticamente, a meno che non sia stato il cliente a dare disposizioni diverse.

La scelta della soglia di consumo, spiega l’Agcom, dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2010. Per chi non avrà espresso la sua preferenza entro questa data scatterà un limite automatico di 50 euro per i privati e 150 euro per i clienti business.

Nella stessa delibera, l'Agcom richiama anche gli operatori mobili al rispetto degli impegni assunti alla fine del 2009, circa  la disponibilità per tutti i clienti di piani tariffari che prevedano la tassazione a consumo effettivo dei servizi voce. L’authority sollecita inoltre condizioni di offerta dei servizi sms più economiche e equiparate a quelle applicate in ambito comunitario.

Leggi anche:
Internet mobile: niente più bollette telefoniche shock

Leggi tutto