Federalismo fiscale, Tremonti: "Ci riallinea con l'Europa"

1' di lettura

Per il ministro dell'Economia la riforma è "l'unico modo per non rischiare di dividere il Paese". Intanto da un'indagine della Camera dei Deputati emerge che ogni anno gli italiani pagano 2.300 euro di tasse locali

Intervenendo a un convegno dei "Circoli Nuova Italia", Giulio Tremonti è tornato a parlare di federalismo fiscale, dichiarando: "Stiamo uscendo da un sistema folle, quello dei costi storici, per il quale più spendi, peggio spendi, più hai. Il federalismo fiscale darà servizi più vicini e meno costosi, un maggiore grado di trasparenza nell'azione pubblica, un riallineamento dell'Italia sui modelli europei. Sarà tornare come eravamo prima".

Il ministro dell'Economia è tornato a parlare anche delle Regioni: " Anche loro arriveranno al tavolo della discussione e troveremo qualche allineamento".

Il titolare del dicastero di via XX Settembre ha infine parlato del rapporto tasse e spesa: "L'Iva è usata come bancomat. Bisogna trovare un collegamento altrimenti non c'è trasparenza. Non è che quando compri una bibita, pensi che paghi l'Iva che va alle Regioni, che pagano le sanità".

Guarda anche:
Tremonti: "Il federalismo fiscale non costerà nulla"
Federalismo fiscale, Fini frena

Leggi tutto