Tremonti: innalzamento età pensione a 40 anni non era refuso

Il ministri dell'Economia e del Lavoro Tremonti e Sacconi
1' di lettura

Il ministro dell'Economia smentisce la versione del collega Sacconi sull'emendamento alla manovra che avrebbe fatto saltare il limite dei 40 anni per i contributi per la pensione. Intanto il testo approda oggi in Senato

"Non era un refuso" l' emendamento alla manovra che avrebbe fatto saltare il limite dei 40 anni per i contributi per la pensione . E' quanto ha voluto chiarire il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, sottolineando come "un'importante riforma delle pensioni" è stata approvata in Italia "senza alcuna protesta, nella pace sociale, senza un giorno di sciopero".

Il ministro ha parlato della manovra economica , oggi all'esame del Senato, al termine dell'Ecofin a Bruxelles: "Il testo della manovra è uguale o anche migliorato rispetto a quello che è entrato" in  Parlamento, "come quantità e come qualità" - ha detto Tremonti. "Non c'è stato alcun arretramento sulla linea dei numeri e delle norme anzi, su alcuni  punti c'è stato un avanzamento".

Intanto manovra promossa dall’Ecofin. Il governo italiano ha finora rispettato gli impegni Ue sul fronte della riduzione del deficit e del risanamento delle proprie finanze pubbliche. Questa la valutazione dell'Ecofin che oggi ha dato il via libera alla manovra dell'Italia, sottolineando come le misure prese dal governo siano "conformi alle raccomandazioni" formulate dalla Commissione e dal Consiglio Ue. "E' stato valutato come l'Italia abbia adottato misure effettive ed adeguate, perfettamente in linea con gli impegni presi", ha commentato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti.

Maurizio Sacconi sulle pensioni (2 luglio 2010):


Leggi tutto