Manovra, è rottura tra governo e Regioni

1' di lettura

Si è concluso con un nulla di fatto l’incontro a Palazzo Chigi, al termine del quale i presidenti delle Regioni hanno ribadito l'intenzione di rimettere le deleghe. Intesa raggiunta invece con i comuni e le province

E’ rottura tra governo e regioni sulla manovra economica. L’incontro a Palazzo Chigi di venerdì 9 luglio tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il ministro dell’Economia Giulio Tremonti e i presidenti delle Regioni, si è infatti concluso con un nulla di fatto. Sul tavolo della discussione il nodo dei tagli dei trasferimenti e le richieste di alcuni governatori di un aiuto su tempi e modi di risanamento della sanità regionale. Il governo ha ribadito che i saldi non si toccano, e che per la manovra, come già annunciato, è ipotizzabile il voto di fiducia in parlamento. Intesa raggiunta invece con i Comuni e le Province.

FORMIGONI: PRONTO A RIMETTERE LE DELEGHE

Leggi tutto