La Corte dei conti boccia la manovra

1' di lettura

Nella relazione sul rendiconto generale dello Stato per il 2009 si legge: “Elevato il rischio di un impatto negativo sulla crescita. Sacrifici per i cittadini, anche per quelli più deboli. Male i conti pubblici”

La manovra economica del governo.
Tu cosa avresti tagliato?

Discutine nel forum


Nella manovra del governo è "elevato il rischio di un impatto di segno negativo sulla crescita economica". È l'allarme lanciato dalla Corte dei conti nella relazione sul rendiconto generale dello Stato per il 2009. "Di conseguenza - sottolinea la magistratura contabile - c'è il rischio di un assottigliamento degli effetti attesi sul disavanzo, soprattutto per via della flessione del gettito fiscale connessa a un più basso livello di attività economica".

Nel 2009 i conti pubblici hanno subito un "sensibile" peggioramento e sono state deluse le aspettative di migliorare la situazione della finanza pubblica. Lo afferma il procuratore generale d Mario Ristuccia. "La situazione delle finanze pubbliche - sottolinea il pg - ha subito nel 2009 un sensibile deterioramento. Nel corso dell'anno, con l'aggravarsi della crisi economica internazionale, si è assistito alla continua revisione in termini peggiorativi dei saldi programmatici". "Gli indici relativi all'esercizio 2009 - aggiunge il procuratore - hanno disatteso sia l'auspicio di una progressiva riduzione del debito pubblico sia deluso l'aspettativa di un miglioramento dei conti pubblici.

Leggi tutto