Manovra: la maggioranza serra le fila

1' di lettura

La Finanziaria arriva in commissione bilancio con oltre 2000 emendamenti. Ma Tremonti mette le mani avanti e spiega che i margini per le modifiche sono strettissimi. Intanto i sindaci protestano davanti a Palazzo Madama

La manovra continua il suo percorso legislativo arrivando in Commissione Bilancio carica degli oltre 2000 emendamenti che sono stati presentati, oltre la metà dalla stessa maggioranza. Ma Giulio Tremonti dà l'altolà e ricorda che gli spazi per eventuali modifiche sono pressoché inesistenti. All'orizzonte si prospetta l'ipotesi che il governo possa presentarsi in aula con un maxiemendamento con il quale porre il voto di fiducia. Il ministro Fitto intanto si incontra con le Regione, mentre i sindaci italiani oggi manifesteranno davanti al Senato con la fascia tricolore listata a lutto per protestare contro i tagli previsti. La Lega dal canto suo chiede che le regioni più virtuose siano salvaguardate. Una possibile entrata sul quale il governo spera di poter contare è la lotta all'evasione fiscale. Ieri la Guardia di Finanza ha annunciato i risultati degli ultimi sei mesi. 22,2 i miliardi di euro scoperti, che potrebbero preannunciare nuove e più consistenti scoperte.

Leggi tutto