In Europa cala ancora il mercato dell’auto

1' di lettura

A maggio nell'Ue le immatricolazioni sono diminuite del 9,3%. E’ l’effetto della fine degli incentivi e della crisi economica. Male anche Fiat: la quota del Lingotto al 7,8%

Nuovo pesante calo del mercato dell'auto nell'Unione europea: a maggio le immatricolazioni sono diminuite del 9,3% rispetto allo stesso mese del 2009 (1.129.508 nuove vetture contro le 1.245.656 di un anno prima). I dati sono stati resi noti dall'Associazione dei costruttori europei (Acea). In Italia le auto consegnate il mese scorso sono state 163.700, in calo del 13,8% rispetto a maggio 2009. Fiat Group Automobiles ha venduto nella Ue circa 90.500 vetture, con una quota di mercato del 7,8%.

A livello europeo si tratta del secondo calo consecutivo dopo quello di aprile, quando si era registrato un -7,4% su base annua. Acea rileva che questo andamento "riflette da una parte la fine degli incentivi e dall'altra una situazione economica ancora impegnativa". E precisa che in cinque mesi il mercato europeo ha segnato un incremento dell'1,9% sul 2009. La Fiat ha avuto una flessione del 22,7% rispetto a maggio del 2009, mentre nei primi cinque mesi dell'anno il calo è stato del 7,6%.

Leggi tutto