Bankitalia, ad aprile debito record

1' di lettura

1.812,790 miliardi di euro, è il livello assoluto più alto mai raggiunto. Secondo i dati della Banca d'Italia inoltre le entrate tributarie nei primi quattro mesi del 2010 sono scese a 104,7 miliardi di euro in calo di 2 miliardi. Retribuzioni in crescita

Cresce a un nuovo massimo il debito delle amministrazioni pubbliche ad aprile. Lo riporta il supplemento al Bollettino Statistico di Bankitalia: il debito ha raggiunto quota 1.812,790 miliardi contro i 1.797,734 miliardi di marzo scorso e contro i 1.749,288 mld del corrispondente mese del 2009.
Ad aprile il debito pubblico ha quindi registrato il quarto aumento consecutivo. Rispetto a marzo, il debito ad aprile è cresciuto dello 0,8%. Rispetto invece alla fine del 2009, il debito è salito del 2,9%. Il precedente record, in valore assoluto, era stato toccato ad ottobre 2009, quando il debito si era attestato a quota 1.802,264 miliardi. E' da ricordare che il dato sul debito, diffuso dalla Banca d'Italia, è quello sul valore assoluto, non valido ai fini del Patto di Stabilità europeo che considera invece il debito in rapporto al prodotto interno lordo.


Dai Supplementi al Bollettino Statistico di Bankitalia, si apprende che calano le entrate tributarie nei primi quattro mesi del 2010 a 104,794 miliardi di euro con una flessione di 2 miliardi (-1,8%).
Le entrate calcolate non corrispondono, ricorda Bankitalia, all'ammontare dei tributi erariali effettivamente versati. I flussi mensili sono infatti rilevati al momento della contabilizzazione in bilancio che, da maggio '98, non avviene più contestualmente al versamento.


Leggi tutto