Scudo fiscale, rientrati in Italia 104,5 miliardi di euro

1' di lettura

Lo rende noto il ministero del Tesoro, che ha comunicato inoltre che la riapertura dei termini dello scudo ha consentito di regolarizzare 9,2 miliardi. L'incasso complessivo per l'erario sarà di 5,6 miliardi

La riapertura dei termini dello scudo fiscale, che ha consentito di regolarizzare attività italiane detenute illecitamente all'estero, ha fatto emergere 9,2 miliardi ulteriori con un gettito di 649 milioni di euro.

Lo si legge in una nota del ministero del Tesoro.
Secondo il documento, il 95% di questi 9,2 miliardi è stato rimpatriato in Italia, anche se non viene fatta la distinzione tra rimpatri fisici e giuridici (quest'ultimo riguarda attività che fisicamente restano all'estero).

In totale, l'operazione in due tempi dello scudo fiscale ha fatto recuperare 104,5 miliardi di euro (98% dei quali costituiti da rimpatri in Italia) e un incasso per l'erario di 5,6 miliardi, ha spiegato il Tesoro nella nota.

Leggi anche:
Barche, cavalli e case: tutti a caccia dellos cudo fiscale
Istat: rapporto deficit/pil, mai così male dal 1996

Leggi tutto