Crisi, Merkel e Sarko chiedono nuove regole Ue su mercati

1' di lettura

L'Eliseo ha reso noto il contenuto di una lettera del presidente francese e del cancelliere tedesco a Barroso: "Riteniamo che esista un urgente bisogno che la Commissione acceleri i suoi lavori e presenti prima di luglio le iniziative possibili"

In una lettera al presidente della Commissione europea José Manuel Barroso il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy hanno chiesto che la Ue prenda in considerarazione uno stop della vendita di azioni allo scoperto e di bond statali.

I due leader hanno soprattutto invocato controlli più serrati da parte della Commissione sui "credit default swaps" legati ai bond sovrani e sulle vendite allo scoperto. Contemporaneamente Merkel e Sarkozy hanno chiesto l'attuazione di tali interventi quanto prima: "Riteniamo che esista un urgente bisogno che la Commissione acceleri i suoi lavori per un rafforzamento della regolamentazione delle vendite allo scoperto e presenti prima del prossimo vertice dell'Ecofin di luglio le iniziative possibili".

Guarda anche:
I Paesi europei si mobilitano contro la crisi
Germania, previsto il taglio di 10mila posti
L'euro ai minimi dal marzo 2006
Crisi, Cameron: “Ci aspettano anni di sacrifici”

Leggi tutto