Energia alternativa: ecco come ti salvo il mondo

Dall’energia eolica ecco una grande idea: il canadese Louis Michaud crea in laboratorio veri e propri tornado, fonti inesauribili di energia (Fonte: http://www.flickr.com/photos/lindenbaum/328304747/)
1' di lettura

Altro che sole e vento, le forme di produzione di energia rinnovabile diventano sempre più strane e impensabili. Dalle alghe ai pavimenti piezoelettrici, dalla generazione di tornado all'uso del calore umano, ecco la rassegna dell'Huffington Post

di Floriana Ferrando

Pannelli solari e pale eoliche? Roba sorpassata, oggi per salvare il pianeta abbiamo a disposizione una moltitudine di fonti di energia alternativa davvero impensabili. C’è solo l’imbarazzo della scelta: dall’energia prodotta dal corpo umano a quella generata dai tornado; ecco le fonti rinnovabili veramente alternative, anche un po’ strane e bizzarre, presentate dall’Huffington Post.

Avreste mai pensato che il corpo umano fosse una miniera d’oro per la raccolta di energia? Un gruppo di ricercatori dell’Università del Michigan ha sviluppato una vera e propria ginocchiera in grado di assorbire energia cinetica, che altrimenti andrebbe dispersa, dal movimento del ginocchio umano durante una camminata. Simile la trovata di un ricercatore della Louisiana Tech University che ha sviluppato una scarpa con un piccolo generatore di energia. La novità? Ha utilizzando un nuovo materiale morbido e flessibile che non sacrifica il comfort del piede.

Tutti sono chiamati a dare una mano, come vuole il Crowne Plaza Copenhagen Towers Hotel che ha installato nella sua palestra una cyclette attraverso la quale si produce elettricità. Vi domanderete: “Ma chi me lo fa fare?”. L’hotel ha pensato anche a questo: chi produce 10 Wh o più riceve un pasto gratuito. Allora cosa aspettate, basta pedalare solo sei minuti e sarete premiati.

Anche la natura ci mette lo zampino, ecco così che le alghe diventano biocarburanti nel pieno rispetto dell’ambiente, mentre i tornado, così carichi di energia, vengono creati artificialmente in laboratorio dall’ingegnere canadese Louis Michaud.

A proposito di natura, lo abbiamo sempre considerato un fertilizzante biologico, oggi sono in molti a vedere nei rifiuti corporei un’ottima fonte di energia sostenibile. Non è uno scherzo: utilizzando il concime delle sue oltre 600 mucche un agricoltore della Pennsylvania riesce ad alimentare la sua fattoria e una decina di case vicine, risparmiando qualcosa come 200 mila dollari l'anno. Non c’è che dire, un ottimo affare.

C’è poi una tendenza che sta prendendo piede, si tratta dei pavimenti piezoelettrici: più ci cammini sopra, più energia produci. Una tecnica adottata già da diversi locali notturni come il Surya di Londra, mentre a Tolosa si pensa in grande ipotizzando l'uso di questa tecnologia per i marciapiedi, in modo chi i pedoni generino energia elettrica per i lampioni.

Discoteca con pavimenti piezoelettrici, il video:




E se invece di trovare un’alternativa al petrolio tentassimo di produrlo diversamente? Ci ha provato una società di ricerca denominata LS9, e sembra essere sulla buona strada. Qualcuno invece prevede un futuro dove i nostri cellulari, iPod e altri dispositivi saranno in grado di catturare l’energia ottenuta dalla conversione del calore corporeo. Intanto Nokia si dà da fare ed è pronta a scommettere che nel giro di qualche anno i telefonini saranno in grado di ricaricarsi attraverso le onde radio che si trovano nell’ambiente, da quelle dei forni microonde a quelle della tv. Se fosse vero, la tecnologia non avrebbe più limite alcuno.

Leggi tutto