Epifani: "Sciopero generale contro la manovra"

Guglielmo Epifani
1' di lettura

La decisione del segretario della Cgil: "Avanzerò la proposta al comitato direttivo". Lo sciopero potrebbe svolgersi a fine giugno. Intanto per il 12 giugno Epifani ha annunciato una manifestazione nazionale del pubblico impiego

Contro la manovra correttiva da 24 miliardi di euro approvata ieri dal governo la Cgil si appresta a indire uno sciopero generale. Il segretario Guglielmo Epifani ha appena annunciato ai giornalisti che la prossima settimana "proporrò al comitato direttivo lo sciopero generale per fine mese (di giugno,ndr) con manifestazioni su base territoriale". Il comitato direttivo si terrà il 7, 8 e 9 giugno. Per il 12 giugno Epifani ha annunciato una manifestazione nazionale del pubblico impiego.

Si è svolta intanto la conferenza stampa con cui il premier Berlusconi e il ministro dell'Economia Giulio Tremonti hanno illustrato la manovra. "Chiediamo un atto di responsabiità ai dipendenti pubblici, i loro redditi sono aumentati rispetto a quelli privati", ha detto subito Berlusconi.  "I dipendenti pubblici non rischiano di andare in cassa integrazione e sono tutelati dal posto pubblico - ha continuato - ai dipendenti pubblici spettano una responsabilità particolare per risanare lo Sato".


Manovra economica 2011, tutti gli aggiornamenti e le reazioni alla finanziaria




Guarda anche:
Tutte le news sulla manovra economica

Leggi tutto