Ecofin, Frattini: l'Italia ha avuto ruolo da protagonista

1' di lettura

Si poteva intervenire prima, ma ora che abbiamo l'accordo lo dobbiamo sostenere. Così il ministro degli Esteri a Sky Tg24 commenta l'intesa siglata a Bruxelles. Il presidente della Repubblica Napolitano: "L'Italia ha fatto la sua parte"

“Si è agito certamente con ritardo nelle scorse settimane, si è lasciata aggravare la situazione greca. Si poteva e doveva intervenire prima, si poteva fare circa tre settimane fa. Ma oggi che abbiamo l'accordo, lo dobbiamo sostenere, confortare e rafforzare". Così il ministro degli Esteri Franco Frattini a Sky Tg24 ha commentato l' intesa siglata a Bruxelles fra i leader europei per fronteggiare la crisi greca e il pericolo di contagio all'Eurozona.

Il capo della Farnesina ha ribadito l'importanza che l'Italia, insieme a Francia e Germania, ha avuto nel delineare i contorni del piano di salvataggio. "Con Francia e Germania abbiamo dato un impulso fondamentale, ma il merito è di tutti, per aver compreso che bisogna andare avanti senza divisioni e che nessuno si può tirare fuori" ha detto. E si è augurato che non ci sia "bisogno" di usare il maxi-fondo fino a 750 miliardi di euro perché "ciò vorrà dire che avrà funzionato l'effetto deterrente del pacchetto". E la reazione di oggi delle Borse lascia ben sperare.

Un capitolo a parte, invece, è quello dedicato alla presa di posizione di Londra che ha detto il suo 'no' a iniziative comuni come il piano di salvataggio varato dall'Europa per le finanze greche . "Londra ha dato una giustificazione formale: non essere parte della zona euro" ha detto il ministro "ma ha dato via libera al pacchetto da 60 miliardi relativo alla Commissione, quindi c'é anche il suo sì".  La questione, secondo Frattini, è semmai "politica". "Londra ha dovuto - per una situazione interna - dare quel segnale che credo, e mi auguro fortemente, verrà riassorbito nella futura collaborazione che il governo avrà con l'Ue. Senza Londra non possiamo pensare che l'Europa posa progredire e diventare più forte. Abbiamo bisogno di tutti e anche di un grande Paese come il Regno Unito".

Napolitano: l'Italia ha fatto la sua parte


Leggi tutto