Vertice Ue, Trichet: è una crisi sistemica

1' di lettura

I leader europei fanno quadrato a difesa dell'euro. Berlusconi: è emergenza, servono decisioni. Merkel: inasprire la disciplina del bilancio

CRISI GRECIA, L'ALBUM FOTOGRAFICO

La crisi dei mercati scatenata dal caso euro è "sistemica". Questo l'allarme lanciato dal presidente
della Banca centrale europea Jean Claude Trichet ai leader dell'eurozona durante il vertice straordinario a Bruxelles.
"Siamo in un momento di emergenza, occorre prendere delle decisioni" avrebbe invece affermato il premier Silvio Berlusconi al vertice dei leader dell'Eurozona.

Un meccanismo di pronto intervento per salvare altri Paesi che dovessero finire nel mirino della speculazione, un giro di vite sulla vigilanza sui conti pubblici, nuove manovre correttive nei Peasi più esposti: questi alcuni dei principali strumenti attraverso i quali il vertice dell'Eurogruppo intende rispondere alla sfida lanciata dai mercati, sottolineando la volontà di difendere la stabilità e l'unità dell'Eurozona.

La riunione straordinaria dei leader dei 16 Paesi Ue che hanno già adottato l'euro è stata convocata all'insegna di mercati sempre più volatili e della necessità di evitare che il 'virus' della crisi della Grecia contagi altri partner, in primo luogo Spagna e Portogallo. E a questo scopo l'Eurogruppo sta valutando la possibilità di mettere in campo, già nei prossimi giorni, uno strumento di 'intervento-rapido' per combattere la speculazione.

"Non c'è più tempo da perdere", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel dopo aver parlato con il presidente Usa Barack Obama e aver concordato sull'esigenza di lanciare un "segnale forte" per salvare la Grecia e l'euro. Merkel, dopo il via libera agli aiuti ad Atene, è determinata a portare a casa impegni concreti da parte dei suoi partner per il rafforzamento del Patto di stabilità e la vigilanza sui conti pubblici. Con l'introduzione di sanzioni importanti - come la sospensione del diritto di voto in sede europea - da applicare a chi non dovesse rispettare le regole del gioco. La Germania vuole anche un'accelerazione del varo di nuovi strumenti per la regolamentazione dei mercati finanziari.
Anche il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha sottolineato che "non è più il momento di lanciare solo messaggi di buone intezioni". Ora servono "misure chiare, concrete ed efficaci per difendere l'euro, rafforzare l'Europa e l'Unione monetaria".


Crisi in Grecia, tutti gli aggiornamenti video

Leggi tutto