Mockridge e il DTT: SKY centrale nel mercato tv italiano

1' di lettura

L’amministratore delegato di SKY Italia replica con i fatti alle dichiarazioni rilasciate da Confalonieri e Ambrogetti alla conferenza nazionale sul digitale terrestre: Cielo è la prima tv a dare in chiaro un blockbuster mondiale come Spiderman 3

L’Amministratore Delegato di SKY Italia, Tom Mockridge ha dichiarato oggi: “Ho appreso che oggi, durante una conferenza dedicata al digitale terrestre, il Presidente di Mediaset Fedele Confalonieri e il Presidente di DGTVì, Andrea Ambrogetti, hanno parlato molto di SKY. Gli sono grato perché questo conferma quanto sia centrale il ruolo che SKY ha svolto, e continuerà a svolgere, nella crescita del mercato televisivo italiano sia in termini di offerta per il pubblico che di concorrenza tra operatori. Mi permetto, però, una breve riflessione: quando il mio amico Confalonieri fa riferimento all’investimento di 800 milioni di euro immagino parli di soldi della sua azienda e non delle centinaia di milioni di euro dei contribuenti italiani spesi in questi anni per sostenere il passaggio al digitale terrestre attraverso sovvenzioni pubbliche, contributi alla comunicazione, ai decoder, ecc. Denaro di tutti speso con una promessa: accrescere l’offerta e la scelta disponibile per i cittadini, in parole povere, far entrare nuovi operatori nel mercato… che non mi pare sia quello che vuole il Presidente di DGTVì visto che oggi ha detto “adesso che l’Italia è digitale, nessuno si illuda di presentarsi pretendendo di accedere a questo sistema”. Ma forse parlava nel suo ruolo di Direttore Relazioni Istituzionali di Mediaset, un’azienda che, comprensibilmente, lavora per mantenere la sua quota di mercato. Infine ho notato che oggi i miei colleghi di “Cielo” non sono stati invitati a parlare. Magari avrebbero potuto raccontare una storia interessante per chi vuole capire cosa sta succedendo nel mercato reale. Comunque a Cielo non si sono persi d’animo e si sono concentrati sulla promozione della messa in onda il prossimo 14 maggio di “Spiderman 3” , il primo blockbuster mondiale ad essere trasmesso in “prima tv in chiaro” non da Rai o da Mediaset ma da un nuovo, piccolo, concorrente digitale. Credo che questo sia esattamente lo spirito che dovrebbe animare il processo verso il digitale terrestre: concorrenza, offerta, scelta.”

Leggi tutto