Benzina, non si arresta l'ondata di rincari

1' di lettura

Tutte le compagnie hanno adeguato al rialzo i listini con il carburante che supera quota 1,44 euro/litro dopo un aumento di 0,5 centesimi

Non si arresta l'ondata di rialzi sulla rete carburanti. Dal monitoraggio di quotidianoenergia.it e dalla rilevazione della Staffetta Quotidiana, emerge come dopo le decisioni di venerdì scorso di Agip nel fine settimana tutte le compagnie hanno adeguato al rialzo i listini con la benzina che supera quota 1,44 euro/litro con Q8 dopo un aumento di 0,5 centesimi.

La compagnia è intervenuta allo stesso modo sul diesel, salito  così a 1,287 euro/litro. A ritoccare i listini anche Api/IP, Erg,  Esso e Shell su entrambi i prodotti, mentre Tamoil e Total hanno rialzato solo il prezzo della verde. Api-IP ha aumentato di 0,5 centesimi verde e diesel portando i prezzi di riferimento, rispettivamente, a 1,438 e 1,281 euro/litro. Erg ha rialzato di 0,5 centesimi la benzina, fino a 1,433 euro/litro, e di 1 centesimo il diesel, a 1,279 euro/litro.

Esso è intervenuta con +0,5 centesimi su entrambi i prodotti, andando a 1,434 euro/litro sulla benzina e a 1,276 euro/litro sul  diesel. Shell ha ritoccato all'insù di 0,5 centesimi il solo diesel, a 1,284 euro/litro. Infine Tamoil e Total hanno ritoccato la benzina di 0,5 centesimi portandola, rispettivamente, a 1,436 e 1,439  euro/litro.

Guarda anche:
Benzina, i prezzi continuano a salire
Benzina, al via prezzi settimanali e più self service
Sale il prezzo delle materie prime: la spesa sarà più cara

Leggi tutto