L’amara ricetta greca, congelati salari e pensioni

1' di lettura

Trovata l'intesa con Ue e Fmi sul piano da 110 miliardi per gli interventi a sostegno del governo di Atene. Papandreou ringrazia l’Italia. I sindacati indicono nuovi scioperi

CRISI IN GRECIA: L'ALBUM FOTOGRAFICO

La Grecia ha annunciato ieri una cura di austerità senza precedenti per i prossimi tre anni, in cambio di massicci aiuti internazionali per un ammontare di circa 100 miliardi di euro, che serviranno a salvare Atene dalla bancarotta, evitando un contagio della crisi ad altri paesi dell’eurogruppo. Questo piano di rigore, che prevede il taglio della tredicesima e della quattordicesima degli impiegati pubblici e un aumento dell’Iva, imporrà però nuovi sacrifici a una popolazione già costretta a difficili prove. Il piano messo a punto ad Atene, giudicato “molto ambizioso” dal cancelliere tedesco Angela Merkel, prevede anche tagli alla spesa pubblica da 30 miliardi di euro entro il 2012 e il rientro del deficit pubblico a 3% entro il 2014, con una riduzione di 11 punti percentuali in quattro anni.

Sul piano aiuti alla Grecia l'Italia rivendica il proprio ruolo



Guarda anche :
Grecia, Papandreou annuncia l'accordo sugli aiuti
Tensione ad Atene, scontri al Primo maggio
Crisi Grecia, verso l'accordo sblocca-aiuti
I conti pubblici della Grecia sono “spazzatura”

Leggi tutto