Trasporto aereo, Almunia: "Aiuti speciali a compagnie"

1' di lettura

L'impatto economico della nube di cenere vulcanica islandese è stato al centro d'un dibattito speciale a Bruxelles. Il commissario Ue per la concorrenza ha parlato dell'intenzione "di reagire come reagimmo l'11 settembre" con possibili supporti statali

TUTTE LE FOTO: dall'eruzione in Islanda al caos in aeroporti e stazioni
AGGIORNAMENTI: tutte le notizie sulla nube di cenere e i suoi effetti
FENOMENI NATURALI: l'album fotografico
BLOCCO AEREI: QUALI SONO I DIRITTI DEI PASSEGGERI

Tra i disastrosi effetti della grande nube di cenere vulcanica islandese quelli d'ordine economico sono certamente i principali. E di essi s'è discusso, il 19 aprile, nel corso del dibattito organizzato da European Policy Centre presso il Crowne Plaza Hotel di Bruxelles. Nell'incontro Joaquin Almunia ha comunicato che la Commissione Ue è pronta a sostenere speciali aiuti per le compagnie aeree: "Date le circostanze straordinarie, pensiamo di reagire come reagimmo l'11 settembre. Quindi, se gli stati membri decideranno di aiutare le compagnie tramite aiuti di stato, faremo in modo di renderlo possibile".

Il commissario Ue per la concorrenza è stato nominato, insieme col collega responsabile dell'economia Olli Rehn, membro della commissione ad hoc, istituita, il 18 aprile, da José Manuel Barroso sotto la direzione di Siim Kallas, vicepresidente dell'esecutivo europeo responsabile dei trasporti. Lo speciale gruppo di lavoro si occuperà d'individuare i mezzi per reagire alla crisi del trasporto aereo europeo, creata dalla nube di cenere.

Guarda anche:
Il vulcano islandese manda in fumo 200 milioni di dollari al giorno

Leggi tutto