Goldman Sachs accusata di frode. Crollano le borse

1' di lettura

La Sec ha avviato un'azione legale contro il colosso di credito americano per aver creato e venduto prodotti legati ai mutui subprime, che avrebbero fatto perdere agli investitori un miliardo di dollari. Ma l'istituto bancario nega

La Securities and Exchange  Commission (Sec), autorità di controllo della Borsa, ha accusato il colosso del credito americano Goldman Sachs di frode, per aver creato e venduto prodotti legati ai subprime. L'azione legale avviata dalla Sec prende le mosse dalle accuse a Goldman Sachs d'aver frodato gli investitori attraverso dichiarazioni non esatte e omissioni in merito a prodotti finanziari legati ai mutui subprime. Il danno s'aggirerebbe intorno al miliardo di dollari. L'iniziativa della Sec rappresenta il primo caso in cui le autorità agiscono nei confronti d'un prodotto che, messo a punto da Wall Street, ha aiutato alcuni investitori a capitalizzare sul collasso del mercato immobiliare.

La risposta di Goldman Sachs non s'è fatta attendere. Il colosso del credito americano ha definito completamente infondate le accuse della Sec, annunciando un'azione di difesa della propria reputazione. Inoltre l'istituto bancario ha denunciato la perdita di oltre 90 milioni di dollari a causa della transazione sotto accusa. Ma l'azione legale della Sec ha soprattutto travolto le borse mondiali: Goldman ha perso oltre il 12%, affondando l'intero settore bancario.


Guarda anche:
Goldman Sachs, sfida milionaria a Obama
Crisi Usa, la metamorfosi delle banche americane


Leggi tutto