Auto, matrimonio tra Renault e Daimler

1' di lettura

Nasce un nuovo colosso da sette milioni di vetture all’anno. Nell’accordo rientrerà anche la Nissan. Obiettivo è contrastare Fiat e gli altri grandi gruppi automobilistici nati dalle ultime fusioni

La cooperazione per l'alleanza Renault-Nissan-Daimelr garantirà, nell'arco di diversi anni, un valore aggiuntivo in sinergie da costi e ricavi di circa 2 miliardi di euro. Lo ha dichiarato in conference call Carlos Ghosn, presidente e amministratore delegato di Renault e Nissan Motor Co, commentando l'alleanza che è stata annunciata oggi tra questi colossi dell'auto. Ghosn ha anche detto che la Renault non è interessata ad una fusione con Daimler, ma è possibile approfondire la collaborazione.

Intanto, Dieter Zetsche, presidente del consiglio di amministrazione di Daimler, ha dichiarato che che il valore incrementale dell'accordo di cooperazione per Daimler è "della stessa portata" di quello di Renault e Nissan.

Guarda anche:
Toyota richiamerà quasi 13.000 veicoli in Corea del Sud
La Volkswagen acquista la Suzuki
Fiat: dalla crisi al salvataggio di Chrysler

Leggi tutto