Incentivi, 300 milioni per cucine, motorini ed eco case

1' di lettura

Dal consiglio dei ministri via libera all pacchetto destinato ad aiutare la ripresa economica. Viene creato un fondo a esaurimento per chi vuole acquistare elettrodomestici, motorini e case sostenibili

Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legge che finanzia il fondo incentivi allo sviluppo economico a sostegno dei settori in crisi. Il fondo è costituito da 300 milioni di euro, duecento milioni sono  recuperati dalla lotta all'evasione fiscale, mentre il resto è messo a disposizione dal ministero dello sviluppo economico. Scompaiono gli incentivi auto, mentre sono previsti mille euro per chi vuole rinnovare la cucina. Incentivi anche per chi vuole acquistare motorini o singoli elettrodomestici. Settemila euro invece vengono stanziati per chi vuole acquistare una casa eco sostenibile.

Lo sconto viaggerà sul web e una sorta di semaforo bloccherà gli incentivi non appena finiranno le risorse individuate dal decreto attuativo: così per chi arriva tardi potrebbe non scattare l'aiuto. E' questo il meccanismo previsto dal decreto attuativo degli incentivi predisposto dal ministero dello Sviluppo Economico. In pratica il venditore dovrà collegarsi ad un apposito sito internet e fornire i dati identificativi e quelli dell'acquisto. Successivamente dovrà fornire le fotocopie dei documenti di identità e copie degli scontrini emessi. L'operazione sarà però "automaticamente inibita in caso di esaurimento delle disponibilità del fondo".

Guarda anche:
Scajola: quest'anno non ci saranno gli incentivi per le auto
Marchionne: il mercato auto si normalizzerà entro il 2013
Fiat, primavera fredda: a Mirafiori nuova cassa integrazione
Bagarre al Senato: scontro tra Scajola e Garaffa: il video

Leggi tutto