Crisi, Tremonti: nessun immobilismo. Bersani critica governo

1' di lettura

Il ministro illustra alla Camera la politica economica: “Siamo un paese che non si può governare con il piccolo chimico”. Il segretario del Pd: “La vostra logica è di promettere il bel tempo a chi è nei guai e garantire il bel tempo a chi non è nei guai”

Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, difende la politica economica del governo e critica l'opposizione per le accuse di immobilismo di fronte alla crisi. "Non siamo stati immobili sulle cose che si potevano fare, siamo stati irremovibili sulle cose che non si dovevano fare", ha detto Tremonti rispondendo in sede di replica alla discussione in corso alla Camera sui provvedimenti anticrisi del governo. "Si dice che altri Paesi europei hanno fatto riforme. Sarei grato se mi dicessero quale Paese e quali riforme, a me risulta che gli altri non hanno fatto niente". "Contro il movimentismo il dovere della politica e del governo non è l'avventura ma la responsabilità. La politica fatta finora è stata prudente e saggia", ha aggiunto Tremonti. E ancora. "Prima di agire bisogna sapere che non esistono formule magiche assolute. Troppo spesso vedo formule idrauliche, chimiche, alchemiche. Siamo un Paese che non si può governare con il piccolo chimico".

Pronta la replica del segretario del Partito democratico Pier Luigi Bersani: "Dopo 22 mesi in cui ci siamo districati tra processi brevi, medi e lunghi, siamo finalmente riusciti a farvi parlare per tre ore di crisi economica. Ma il governo è venuto in aula a mani vuote. Questa era l'occasione non per la difesa di ufficio di quanto fatto fin qui, ma per dire qualcosa di nuovo", afferma in Aula. E annunciando voto favorevole a tutte le mozioni dell'opposizione e contrario a quelle della maggioranza, aggiunge: "Noi siamo ottimisti - prosegue il segretario del Pd - ma non del vostro ottimismo che è fatto di parole di piccolo cabotaggio. Gli altri vorrebbero che si facesse qualcosa di più forte. Ministro Tremonti, solo chi è senza problemi può accettare le tesi contro la crisi". Bersani riassume alcune delle iniziative prese dal governo dai tagli alla scuola ai miliardi spesi per Alitalia e chiede: "Cosa c'è di anticrisi in tutto questo? Qual è la logica? La vostra logica è di promettere il bel tempo a chi è nei guai e garantire il bel tempo a chi non è nei guai".

Leggi tutto