L'Europa sorride alla Fiat: più immatricolazioni a febbraio

1' di lettura

Il gruppo di Torino ha registrato il mese scorso più di 89 mila nuove vetture, con un aumento del 7,7% rispetto a un anno fa. Ma a Mirafiori sta per partire un nuovo ciclo di cassa integrazione

Buone notizie per la Fiat dal Vecchio Continente. In Europa occidentale (Ue a 15+Efta) Fiat Group Automobiles ha immatricolato il mese scorso 89.074 vetture, con un progresso del 7,7% rispetto alle 82.700 di un anno fa. A gennaio la crescita sul pari mese 2009 era stata del 21,8%, a 96.299 unità. In particolare a febbraio 2010 le vendite del marchio Fiat sono cresciute nell'area occidentale del 6,2% a 70.490 unità, quelle Lancia del 18,7% a 10.285 unità e quelle Alfa Romeo del 9,1% a 8.016 unità.

Nonostante queste buone notizie per la Fiat si annuncia una primavera difficile. A Mirafiori sta infatti per partire un nuovo ciclo di cassa integrazione.

Guarda anche:
Marchionne: mercato auto si normalizzerà nel 2013
Fiat, a Mirafiori nuova cassa integrazione
Cresce il mercato dell'auto in tutta Europa

Leggi tutto